The Scoop on Rabbit Poop

*Questo post può contenere link di affiliazione, il che significa che come Amazon Associate posso ricevere una piccola percentuale dagli acquisti qualificanti se si effettua un acquisto utilizzando i link, senza costi aggiuntivi*
———————————————————

Lo so, lo so – chi vuole leggere di cacca? Ogni buon guardiano di animali sa che la cacca della vostra creatura può dirvi tutti i tipi di informazioni importanti sulla salute del vostro animale. I conigli non fanno eccezione. Essendo animali che vivono in fondo alla catena alimentare, eccellono nel nascondere le malattie. Gli allevatori di conigli devono prestare attenzione ai cambiamenti sottili. Potrebbe non essere piacevole, ma fino a quando non impareremo a parlare il coniglio, “leggere” la cacca del vostro coniglio è la cosa migliore dopo sentirgli dire “non mi sento bene”. (A proposito del linguaggio dei conigli, clicca qui per leggere il mio articolo sulla lettura dei segnali comportamentali dei conigli)

Due tipi di cacca

I conigli sani producono due tipi di escrementi. Il primo, e più frequente, sono le palline fecali secche e rotonde che (si spera!) si trovano nella lettiera. Le feci dovrebbero essere abbondanti e di forma abbastanza uniforme &. Fino a 100 o più pellet al giorno per coniglio è del tutto normale. Quando sono freschi, potrebbero essere un po’ morbidi, ma per la maggior parte, dovrebbero essere sodi & asciutti.

Il secondo tipo di escrementi sono cecotropi. Questi escrementi non sono in realtà feci, ma piccole centrali elettriche ricche di nutrienti che sono necessarie per la salute del coniglio. I cecotropi si formano in una parte speciale del tratto digestivo del coniglio chiamata cieco. Dopo essere passato attraverso l’intestino tenue, il cibo che è stato digerito viene inviato all’intestino crasso per essere processato come pellet fecali. Il cibo non digerito viene passato all’intestino cieco dove una grande popolazione di batteri sani, lieviti e microrganismi lavora per scomporre il cibo in una forma digeribile.

Il cecotropo risultante è un condensato, nutriente & ricco di microbi che il coniglio mangia. So che sembra davvero disgustoso, ma il tuo coniglio sicuramente non la pensa così! I conigli che non mangiano i loro cecotropi possono alla fine diventare malnutriti. Probabilmente non noterete che sta sgranocchiando i suoi escrementi perché tendono a mangiarli subito dopo averli espulsi. Potreste vedere il vostro coniglio allungarsi sotto come se si stesse pulendo, ma verrà fuori masticando qualcosa. I cecotropi sono morbidi, lucidi & di colore scuro; raggruppati insieme come le more. Puzzano anche molto di più dei pellet fecali!

Problemi di cacca

Niente escrementi – se il vostro coniglio smette di produrre escrementi di qualsiasi tipo, il suo sistema digestivo può aver smesso di elaborare il cibo o perché è intasato o infetto. Questa è un’emergenza che minaccia la vita! Dovresti cercare immediatamente delle cure veterinarie! Per maggiori informazioni sulla stasi gastrointestinale nei conigli, clicca qui

Forme strane – i pellet fecali dovrebbero essere rotondi & di dimensioni abbastanza uniformi (circa le dimensioni di un pisello). Se la cacca del vostro coniglio è improvvisamente piccola, deformata o molto dura, di solito significa che non sta assumendo abbastanza fibre nella sua dieta. Assicurati che sia disponibile fieno illimitato e molta acqua fresca e fresca

Stringa di cacca – particolarmente comune nei conigli a pelo lungo, se ingeriscono troppo pelo, i pellet fecali possono occasionalmente uscire infilati insieme come una collana. Trovare una stringa occasionale non è preoccupante quando si tengono conigli a pelo lungo (specialmente durante un periodo di spargimento). Se ne trovi più di uno alla settimana, dovresti intensificare il tuo programma di toelettatura.

Cecotropi in eccesso – in un coniglio sano e adulto, probabilmente non vedrai molti cecotropi perché li mangiano quando escono. Una dieta troppo ricca di carboidrati o zuccheri può sconvolgere l’equilibrio nell’intestino cieco e far sì che il tuo coniglio ne produca troppi. Questo di solito è il risultato dell’offerta di pellet illimitati o di troppi dolcetti. Non solo dovreste prenderlo come un segnale che qualcosa non va nella dieta del vostro coniglio, ma da un punto di vista sanitario non volete cecotropi in eccesso in giro. Di solito finiscono spiaccicati sul pavimento o attaccati alla pelliccia del vostro coniglio – bleah! E’ del tutto normale trovarli di tanto in tanto, ma non dovrebbe essere la norma. clicca qui per consigli su come nutrire il tuo coniglio

Se il tuo coniglio non può arrivare fino in fondo per mangiare i suoi cecotropi, potrebbe anche farti trovare nella gabbia. Sembra che i conigli preferiscano mangiarli proprio quando vengono prodotti, piuttosto che conservarli per dopo. Se il vostro coniglietto è troppo paffuto per essere in grado di arrivare fino in fondo, questo potrebbe impedirgli di mangiarli del tutto. Nei conigli più vecchi, l’artrite potrebbe essere la causa. Vedi il tuo veterinario per le opzioni di perdita di peso o per gli antidolorifici. I cecotropi non consumati significano che il vostro coniglio si sta perdendo il nutrimento extra, possono puzzare il vostro recinto per conigli e possono raggrumarsi sulla pelliccia del vostro coniglio. Le cecotropie secche non solo hanno un odore disgustoso & causano una scomoda stuoia, ma attirano anche le mosche, il che potrebbe portare ad un attacco di mosche. clicca qui per leggere di più sull’attacco di mosche

Le cecotropie che si seccano – idealmente, dovrebbero essere morbide, ma non gocciolanti, e raggruppate come una mora. Le cecotropie che colano o mollicce sono di solito causate dalla mancanza di fibre nella dieta. Offrite fieno in quantità illimitata. Ogni coniglio dovrebbe mangiare un fascio grande quanto il suo corpo ogni giorno. Potete provare a limitare i dolcetti & pellet per incoraggiarli a mangiare più fieno. Quando i cecotropi sono gocciolanti potrebbe anche essere un segno che il vostro coniglio è malato o sta soffrendo. Quando il coniglio è sotto stress per una malattia, una normale risposta fisiologica è il rallentamento del tratto GI. Problemi comuni da cercare sono: problemi al tratto urinario, infezioni respiratorie o problemi dentali (clicca qui per leggere come prendersi cura dei denti dei conigli)

Diarrea – la diarrea vera e propria (feci acquose senza che vengano prodotte feci normali) è piuttosto rara nei conigli. Può essere un segno di parassiti interni come coccidi o tenie. Nei conigli piccoli, la diarrea può verificarsi quando sono stati svezzati troppo presto dalla loro mamma (prima delle 8 settimane). L’allattamento fornisce gli anticorpi naturali di cui hanno bisogno per proteggersi dai parassiti. Specialmente nei neonati, ma in realtà per qualsiasi coniglio, questa è un’emergenza che minaccia la vita. Non appena si scopre la diarrea, dovreste portare il vostro coniglio dal veterinario. Anche aspettare un paio d’ore potrebbe essere disastroso.

Cosa fare con tutta questa cacca

Non buttarla via! Il letame di coniglio è un vero oro per i giardinieri. È uno dei più utili & concimi animali densi di nutrienti che puoi aggiungere al tuo giardino. Il letame di coniglio ha un enorme vantaggio rispetto ad altri concimi tradizionali come quello di mucca o di pollo. La cacca di coniglio è considerata letame “freddo”, il che significa che potete applicarlo direttamente al vostro giardino senza doverlo invecchiare. La mucca, il pollo e il letame della maggior parte degli altri animali da fattoria sono “caldi”. Il letame caldo ha così tanto azoto che può letteralmente bruciare le piante tenere, uccidendole, se applicato senza prima farlo invecchiare.

Il letame di pollo, per esempio, deve essere compostato & invecchiato per almeno 6 mesi prima di essere applicato ad un giardino. Questo significa dover curare un cumulo di compost per 6 mesi prima di raccogliere qualsiasi beneficio. Il letame di coniglio può essere letteralmente preso dalla gabbia e spruzzato direttamente sul giardino. Un altro vantaggio impressionante con la cacca di coniglio è che mentre il pellet si rompe, continua a migliorare la struttura del suolo & fornire nutrimento alle piante, quindi agisce come un fertilizzante a tempo! Clicca qui per saperne di più sul compostaggio per il tuo giardino

Ci sei riuscito! Concludiamo questo post un po’ volgare con una foto di bei fiori 🙂

Lascia un commento