Salute e bellezza dei porri

Appartenenti alla stessa famiglia delle cipolle e dell’aglio, ma con un sapore molto più delicato, i porri sono una verdura meravigliosa e versatile che è di stagione durante i lunghi e freddi mesi invernali e all’inizio della primavera. Originari dell’Asia centrale e ora coltivati ampiamente in tutto l’emisfero settentrionale, i porri hanno una ricca storia. I Romani credevano che mangiare porri facesse molto bene alla gola, l’imperatore Nerone fu addirittura chiamato ‘Parrophagus’ (mangiatore di porri) per il suo amore di mangiare porri per migliorare la sua voce. Spesso associato al Galles, questo resistente ortaggio divenne l’emblema nazionale del paese quando i soldati gallesi li infilavano nei loro elmi per differenziarsi dal nemico sassone. Con un passato così sorprendente e la capacità di sopravvivere a temperature molto fredde, non c’è forse da meravigliarsi che ci siano così tanti benefici dei porri per il nostro benessere.

Benefici per la salute dei porri

Sostengono il cuore

Gli alti livelli di polifenoli e kaempferolo nei porri aiutano a proteggere i nostri vasi sanguigni dai danni dei radicali liberi e la presenza di vitamina B folata (acido folico) significa anche che fanno bene al nostro cuore. Questa vitamina prodigiosa aiuta a regolare gli aminoacidi dell’omocisteina nel corpo e dato che i livelli di acido folico sono più o meno gli stessi in tutto il porro – sono un vegetale sano per il cuore da cima a fondo!

Mantieni la tua pelle pulita

Le verdure della famiglia degli allium sono ricche di interessanti antiossidanti e i porri non fanno eccezione. Gli antiossidanti sono vitali per neutralizzare i radicali liberi in eccesso e possono aiutare a ritardare il processo di invecchiamento del corpo, facendo miracoli sulla nostra pelle. Il beta-carotene, le vitamine C ed E aiutano a riparare i danni del sole e aiutano anche il nostro corpo ad assorbire il ferro, il che porta a capelli e unghie più sani e forti.

Lotta alle infezioni

Quando vengono affettati, alcuni antiossidanti del porro si trasformano in allicina. Questo composto, che si trova anche nell’aglio, è altamente antibatterico, antifungino e ha proprietà antivirali, rendendolo eccellente per aiutare a combattere le infezioni. La reputazione dell’aglio per sostenere il sistema immunitario è dovuta al suo contenuto di allicina – e i porri hanno proprietà simili contro gli insetti. In combinazione con l’acido folico, che aiuta a trasportare i globuli bianchi e l’ossigeno nel corpo, i porri aiutano a combattere le infezioni, mantenendo le difese del nostro corpo al massimo.

Accelerare il processo di guarigione

Le verdure a foglia verde sono una delle migliori fonti di vitamina K e questo non esclude i porri. Questa vitamina vitale aiuta la coagulazione del sangue e può accelerare il processo di guarigione di piccoli tagli ed escoriazioni. Ogni adulto ha bisogno solo di 0,001 mg di questa vitamina per chilogrammo di peso corporeo ogni giorno, quindi è relativamente facile assicurarsi di averne abbastanza nella nostra dieta quotidiana.

Coltiva i tuoi porri

Semina i porri sotto una cloche in terreno fine da marzo per raccoglierli durante l’inverno successivo. Anche se queste verdure richiedono molto tempo per maturare, ne vale la pena, dato che poco altro cresce nell’orto durante i mesi più freddi. Se preferisci non seminare i semi da solo, puoi comprare le piantine di porro nei centri di giardinaggio in maggio e giugno e piantarle all’esterno.

Lascia un commento