Portico schermato per tre stagioni e aggiunta del ponte: Il piano e la costruzione

Quando abbiamo comprato la nostra casa, abbiamo sognato di aggiungere un portico schermato e un ponte che avremmo potuto utilizzare la maggior parte dei mesi dell’anno, comprese le finestre che si sono convertite in schermi e il decking composito in modo che non abbia bisogno di manutenzione per gli anni a venire. Siamo entusiasti di condividere il piano di progettazione, il processo di costruzione e presto la grande rivelazione!

Amore portici? Prendete l’invitante portico schermato e le idee di ponte che ci hanno ispirato qui e se siete con noi per la prima volta, ecco un tour della nostra casa di nuova costruzione proprio prima di trasferirci.

Il ‘Prima’

Abbiamo sempre saputo di volere un portico schermato e un ponte, ma abbiamo scelto di non aggiungerlo durante la costruzione della nostra casa perché volevamo il pieno controllo del design. Inoltre, il portico schermato nella casa modello era piccolo e non soddisfaceva le nostre esigenze, e sapevamo che avremmo pagato un premio se abbiamo aggiornato perché il costruttore avrebbe ottenuto un taglio enorme. Invece, abbiamo scovato una società locale e assunto un architetto per redigere i piani e siamo super felici di aver scelto questa strada.

Qui c’è l’aspetto del nostro ponte prima di iniziare la costruzione, come potete vedere è stato difficile da pianificare con la linea del tetto e le varie stanze che sporgono dal retro:

Il ponte fornito con la casa era minuscolo e non corrispondeva all’esterno, con appena abbastanza spazio per mettere un tavolo e una griglia e avere ancora spazio per camminare attraverso le scale che portano al cortile. Certamente non abbastanza spazio per intrattenere o giocare a beer pong. Voglio dire, SE fossimo il tipo di persone che giocano a beer pong.

Le scale del ponte sporgevano goffamente nell’unica parte del nostro cortile con abbastanza spazio per giocare e correre, ed era in un punto scomodo.

Con questo in mente, abbiamo creato la nostra ‘lista dei desideri’ per l’architetto:

  • abbastanza spazio per sistemare un tavolo da pranzo e un sezionale all’aperto nell’area schermata, più un ponte per la griglia
  • tre finestre stagionali che potevamo chiudere durante l’inverno e la stagione dei pollini e aprire con schermi durante la stagione più calda
  • palazzo in materiale composito per un investimento a lungo termine e senza manutenzione
  • volevamo TUTTA LA LUCE SOLARE sia nella veranda che nella nostra casa, quindi nessuna copertura delle finestre esterne
  • utilizzare il minor spazio possibile nel cortile

Il piano di progettazione del portico schermato

Abbiamo percorso l’area con l’architetto e abbiamo discusso vari modi per gestire l’esterno irregolare e la linea del tetto. Dopo alcune iterazioni, abbiamo elaborato un piano che includeva l’utilizzo di meno spazio nel cortile, ottenendo tonnellate di luce solare e massimizzando lo spazio per intrattenere e rilassarsi. Ecco la vista proposta guardando il retro della nostra casa, si noti come abbiamo fatto arrivare il portico fino al bordo delle finestre della cucina per creare più spazio possibile per il portico senza bloccare la luce del sole interna:

Ecco come appare se si guarda dal lato destro – questa è la parete più grande piena di finestre e una porta per il portico, più il ponte e le scale:

Scegliere i colori del ponte e delle ringhiere

Ho agonizzato un po’ sul colore del ponte e delle ringhiere perché è quello che faccio. Sono cronicamente indeciso. Alla fine, ho scelto un decking composito grigio chiaro perché era il colore meno costoso, si abbinava bene al nostro esterno e non si scaldava al sole come i colori più scuri. Anche se le ringhiere e i mandrini neri sono una scelta di design popolare nella nostra zona, abbiamo deciso per il grigio per un look classico del New England e anche per nascondere le ringhiere della finestra EZE Breeze che sarebbero state bianche. Ecco una foto dalla galleria Timbertek che mostra una combinazione simile:

Durante l’intero processo ho continuato a sperare di aver fatto la scelta giusta, e quando finalmente ha cominciato a prendere forma, è stato perfetto! Racchiudeva la sensazione di località costiera che volevamo davvero.

La costruzione

Finalmente, era il momento di iniziare la costruzione! Hanno smontato le precedenti tavole del ponte, ma hanno mantenuto l’intelaiatura. Poi, hanno versato nuove fondamenta e hanno aggiunto l’intelaiatura esistente.

È un po’ difficile da vedere, ma ecco qualcosa che volevamo VERAMENTE: la schermatura sotto il pavimento! Questo impedisce agli insetti di arrampicarsi attraverso le fessure nelle tavole del ponte, e assicura un ambiente senza creature.

Poi l’intelaiatura ha iniziato a salire per le pareti e il tetto:

Dopo che le fondamenta e i supporti sono stati aggiunti e l’intelaiatura completata, il tetto, le tegole e le tavole sono state installate. Hanno aggiunto un pannello di perline sul soffitto da dipingere di bianco, e aggiunto l’impianto elettrico. Ci siamo assicurati di installare abbastanza luci e prese per rendere questa stanza confortevole!

Poi la magia è cominciata davvero quando hanno avvolto il legname e si sono preparati a prendere le misure per le finestre EZE Breeze.

Tutta la nostra ansia ha cominciato a sparire mentre la stanza dei nostri sogni si materializzava!

L’ultimo passo era il più difficile… aspettare! Dato che le zanzariere EZE Breeze sono state ordinate su misura, i costruttori hanno dovuto installare tutto prima di prendere le misure per le finestre… che poi hanno impiegato 6 settimane per arrivare.

Anche se non avevamo le zanzariere, non ho potuto fare a meno di iniziare a decorare. Dopo aver steso il tappeto ho scattato una foto veloce con il mio iPhone:

Prossimo: LA RIVELAZIONE! Condividerò come appare ora, con le zanzariere/finestre a tre stagioni installate, i mobili e l’arredamento. Vi dirò una cosa: abbiamo passato più tempo in questo portico che in casa, una volta installate le zanzariere. È l’area perfetta per fare un pisolino e ci siamo sorpresi a vivere le nostre vite migliori proprio in questo posto. Ne è valsa la pena di aspettare mesi per realizzarlo. Non vedo l’ora di mostrarvelo… presto 😉

.

Lascia un commento