Oberon in Sogno di una notte di mezza estate

Oberon

Oberon è re delle fate, maestro di Puck, e marito di Titania (in una relazione apparentemente aperta).

Ci sono un paio di modi per leggere il carattere di Oberon. A volte, può essere un tenero compassionevole e benevolo. Perché lo pensiamo? Perché è così dispiaciuto per Helena che usa la sua magia per aiutarla a conquistare Demetrio, e si fa in quattro per assicurarsi che ognuno dei giovani amanti ateniesi sia accoppiato con un partner adatto. Benedice persino i letti matrimoniali delle coppie felici in modo che non abbiano figli brutti. Aww.

D’altra parte, Oberon aiuta gli amanti solo dopo essersi fatto una bella risata a loro spese. A volte, si comporta anche come un idiota geloso e assetato di potere che è disposto a ingannare e umiliare la sua stessa moglie per ottenere ciò che vuole. Non fa una bella figura quando Titania si rifiuta di consegnare il suo figlio adottivo, così lui le cosparge gli occhi di succo d’amore e la fa innamorare di un “asino” ed essere così distratta da rinunciare al piccolo “changeling”. Anche se Oberon alla fine ha pietà di Titania, inverte l’incantesimo solo dopo aver ottenuto ciò che voleva.

Comunque si legga Oberon, una cosa è chiara: al re delle fate piace molto scherzare, ed è per questo che ha scelto il malizioso Puck come suo servo. Inoltre, Oberon non si esime dall’abusare dei suoi poteri per farsi qualche risata.

Oberon the Ladies’ Man

Oberon è anche il più grande giocatore del mondo delle fate (eccetto forse sua moglie, Titania). Anche se fa coppia con la sua Regina delle Fate, è noto per aver avuto relazioni torride con altre donne. Lo sappiamo perché Titania lo accusa di essere andato a letto con una serie di bellezze, compresa Ippolita, che è descritta come l’ex “amore guerriero” di Oberon (2.1.73). Apprendiamo anche che Oberon aveva una storia con una ragazza di campagna di nome Phillida e arrivò persino a travestirsi da pastore per poterla rimorchiare (2.1).

Oberon sembra perseguire il romanticismo come se fosse uno sport o un hobby preferito, il che ci dice che lui (come Teseo) ha un debole per fare conquiste con le donne. La promiscuità di Oberon ci mostra anche che non c’è bisogno di un “succo d’amore” magico per entrare e uscire velocemente dalle relazioni romantiche.

Oberon e il “Changeling”

Come sappiamo, Oberon è completamente ossessionato dal figlio adottivo di Titania e chiede che lei glielo consegni al più presto (2.1). Come abbiamo detto, quando Titania si rifiuta, Oberon sfodera tutte le sue forze per ottenere ciò che vuole. Qual è il problema, vi chiederete. Beh, Oberon non viene mai fuori e ci dice cosa motiva il suo desiderio per il ragazzino, ma possiamo guardare attentamente il testo per alcune possibili risposte. Secondo Puck, Oberon è geloso perché Titania passa tutto il suo tempo a riempire il bambino con le sue attenzioni e ignora Oberon:

E Oberon geloso vorrebbe il bambino
Cavaliere del suo treno, per tracciare le foreste selvagge.
Ma lei per forza trattiene il ragazzo amato,
Lo ricopre di fiori e lo rende tutta la sua gioia (2.1.24-28)

C’è anche un suggerimento qui che Oberon è in un grande viaggio di potere. Puck ci dice che vuole che il ragazzo sia il suo servo, che potrebbe essere un modo per lui di dimostrare il suo potere su Titania. Ad un certo punto, Oberon chiama Titania una “avventuriera” e chiede “Non sono io il tuo signore? (2.1.65). Traduzione: “Sono un uomo e tuo marito, quindi dovresti fare qualsiasi cosa io dica”. Altre volte, Oberon piagnucola come un ragazzino che non sta ottenendo la sua strada, chiedendo anche, “Perché Titania dovrebbe attraversare il suo Oberon? / Io non faccio altro che supplicare un ragazzino changeling / di essere i miei scagnozzi” (2.1.122-124).

Qualunque cosa motivi la gelosia di Oberon, una cosa è certa: è spietato quando si tratta di ottenere ciò che vuole.

Oberon e il potere

Sappiamo anche che Oberon e Titania si sono scontrati molto e che le loro grandi “risse” sono state molto distruttive. Titania ci dice che i litigi sono stati così violenti che hanno interrotto le stagioni e il tempo, il che ha causato venti devastanti, pioggia e inondazioni (2.1). Come risultato, i raccolti sono stati rovinati e c’è stata una carenza di cibo per gli umani. Come ammette Titania, “questa stessa progenie di mali viene / dal nostro dibattito, dal nostro dissenso” (2.1.119-120).

Perché questo è importante? Beh, l’impatto negativo di Re Oberon e della Regina Titania sul mondo naturale rappresenta la realtà del potere nel XVI secolo. Ai tempi di Shakespeare, i governanti potevano non essere in grado di controllare o influenzare il tempo, ma le loro azioni, politiche e comportamenti avevano il potenziale per rendere miserabile la vita della gente comune.

Lascia un commento