Mantra per sintonizzarsi: Ong Namo


Ong Namo Guru Dev Namo

Cantando “Ong Namo”, o il Mantra Adi, si apre ogni pratica di Kundalini yoga. Noi lo chiamiamo “sintonizzarsi” ed è un mantra che ci protegge e allo stesso tempo ci connette alla più alta fonte di saggezza. Ci sono molti modi di tradurlo, ma uno è “Mi inchino al Tutto-Che-E'”. Mi inchino alla Saggezza Divina dentro di me.”

È stato insegnato che nell’Era dell’Acquario ci saranno così tanti ricercatori spirituali che non ci saranno abbastanza guru per istruirli sui sentieri dell’illuminazione. Dobbiamo affinare la nostra capacità di ascoltare il Guru Dev, il guru dentro il nostro cuore. Il nostro Guru Dev, o sé superiore, può essere la fonte di ogni istruzione e ispirazione.

Un guru è semplicemente un’energia che ti porta dall’oscurità (gu = incoscienza) alla luce (ru = coscienza). È ciò che fa brillare di più la tua Luce. È un maestro divino e cosmico, che può agire attraverso una persona o attraverso di te, e sempre eleva e migliora la tua propria Divinità. Una delle traduzioni di Dev è angelico, e noi abbiamo una parte di noi stessi che è più angelica che umana, che dobbiamo imparare ad ascoltare.

La meditazione è vitale perché ci permette di imparare a calmare la mente, che non fa che chiacchierare annegando la voce della nostra anima, che parla nel nostro cuore. Non si può imparare a meditare efficacemente senza controllare il respiro. Gurmukh Kaur Khalsa parla di come gli yogi non hanno fedeltà a nient’altro che il respiro. Niente definisce uno yogi, dice, se non il respiro.

Il respiro è la tua connessione alla vita, al momento presente e alla Verità. Nella tradizione Kundalini, questo è chiamato il nostro Sat Nam, o la nostra vera identità. Ci rivolgiamo agli altri con le parole “Sat Nam” perché ci impegniamo a vedere il Sé Superiore della persona che stiamo salutando. Una vera padronanza del significato di Sat Nam non si raggiunge finché non si riconosce una lezione fondamentale ma spesso difficile. Non c’è una vera differenza tra il guru dentro e il guru fuori. Ek ong kar; Tutto è uno. La separazione tra Esso e Voi a causa dei confini di un corpo è un’illusione di un mondo materiale.

Molti sono a disagio con la parola guru e l’idea di inchinarsi davanti a qualcosa, pensando che significhi cedere il proprio potere. In realtà, inchinarsi o arrendersi al Divino è l’ultimo atto di forza, perché quando ci si inchina, si scambia la forza finita con la forza infinita.

In questi tempi veloci e folli, in cui la coscienza umana si sta evolvendo a una velocità senza precedenti, non possiamo più permetterci di ignorare il nostro sistema di guida interiore, il nostro Guru Dev. La meditazione, lo yoga e il pranayama ci aiutano a calmare la mente a favore del cuore.

Ma non prendeteci in parola: chiedete al vostro Guru Dev.

Mi inchino all’Infinito.

Mi inchino al Divino Maestro che sta al centro del mio stesso cuore.

Ong namo.

Guru Dev namo.

Puoi trovare Ong Namo su SpiritVoyage.com

Sfoglia le versioni di Ong Namo

Lascia un commento