L’iniziativa di Marquette per diventare una Hispanic-Serving Institution

Che cos’è “HSI”?

Il termine “Hispanic-Serving Institution” (HSI) è una denominazione federale definita dall’Higher Education Act. Richiede che le istituzioni siano college accreditati di 2 o 4 anni, che iscrivano una proporzione significativa di studenti a basso reddito e che il 25% del loro corpo studentesco a tempo pieno sia ispanico. Una volta che un istituto raggiunge lo status di HSI, è idoneo a richiedere i fondi federali del Titolo V.

Ci sono più di 500 istituti idonei HSI negli Stati Uniti, ma molto pochi nel Midwest. Anche se comprendono solo una piccola percentuale di tutte le istituzioni di istruzione superiore, gli HSI iscrivono circa 2/3 di tutti i laureati ispanici del paese.

Gli HSI sono anche estremamente diversi. Gli ISU iscrivono non solo la maggior parte dei laureati latinoamericani nel paese, ma anche un numero significativo di altri gruppi storicamente emarginati: in base ai dati dell’anno accademico 2017-18, il 22% di tutti gli studenti afroamericani iscritti alle istituzioni post-secondarie frequentano gli ISU, insieme al 29% di tutti i nativi hawaiani/isole del Pacifico, il 20% di tutti i nativi americani e il 40% di tutti gli studenti asiatici americani.

*Un appunto sulla terminologia: “Ispanico” si riferisce in generale alle persone di discendenza ispanofona, mentre “Latino/a” (o il termine più neutro “Latinx”) si riferisce ai residenti degli Stati Uniti che tracciano le loro origini in America Latina. Mentre molti studenti preferiscono il termine Latinx, nell’Higher Education Act, che definisce le Hispanic-Serving Institutions, viene usato il termine Hispanic. Inoltre, il governo federale usa i termini ispanico e latino in modo intercambiabile nel censimento. In assenza di consenso e per essere inclusivi nella nostra terminologia, spesso usiamo entrambi i termini.

Perché la designazione HSI è importante per Marquette?

Servirvi studenti sottorappresentati e a basso reddito è qualcosa che si collega al cuore della missione di Marquette come istituzione cattolica e gesuita. Sant’Ignazio, il fondatore dei gesuiti, descriveva le scuole come un contributo a quello che lui chiamava il “bene comune” della società in generale. Nei loro ministeri egli voleva che i gesuiti servissero chiunque ne avesse bisogno, indipendentemente dallo stato sociale o dalla classe socioeconomica.

Come università gesuita, la nostra ubicazione in città era strategica e centrale per la nostra missione di servire le persone tradizionalmente non servite. Abbiamo una storia e un impegno nel servire gli studenti universitari di prima generazione. Infatti, educare i figli degli immigrati è stato uno dei motivi principali per cui il vescovo John Martin Henni ha fondato un college cattolico nella città di Milwaukee. I valori guida di Marquette ci chiamano anche a coltivare una comunità inclusiva e diversificata.

Quali benefici derivano dal diventare un HSI e dal diversificare il nostro campus in altri modi?

La diversità nel campus ci rende migliori e più forti. Ci permette di essere innovativi e creativi. Più idee e prospettive possiamo portare al campus, meglio siamo in grado di risolvere i complessi problemi di vivere in una società globalmente interconnessa.

Inoltre, i datori di lavoro cercano dipendenti che abbiano capacità interculturali e di lavoro di squadra, conoscenza globale ed esperienza di responsabilità sociale. Uno studio del 2015 condotto dall’Association for American Colleges and Universities ha riportato che il 78% dei datori di lavoro ritiene che il college debba apprendere competenze interculturali, e il 96% dei datori di lavoro pensa che il college debba preparare gli studenti a risolvere problemi con persone il cui punto di vista è diverso dal proprio. Gli studenti di Marquette saranno meglio preparati in queste aree essenziali grazie alla nostra maggiore diversità.

Una volta raggiunto questo obiettivo, Marquette avrà diritto ai fondi federali del Titolo V. Anche se l’aumento dei fondi federali non è il motivo per cui abbiamo deciso di perseguire questo obiettivo, questi fondi favoriscono lo sviluppo generale dell’università e possono essere utilizzati per una vasta gamma di cose a beneficio di tutti gli studenti, tra cui materiali didattici, strutture migliori, sviluppo della facoltà, programmi di tutoraggio o consulenza e altri servizi di supporto agli studenti.

Perché ci stiamo concentrando su HSI ora?

Secondo gli ultimi dati della Western Interstate Commission on Higher Education, il numero complessivo di diplomati delle scuole superiori dovrebbe stabilizzarsi nel prossimo decennio, ma la quota di quegli studenti che sono studenti di colore aumenterà, in particolare quelli di origine ispanica. Entro l’anno scolastico 2031-32, la percentuale di diplomati ispanici dovrebbe raggiungere il 24% di tutti i diplomati delle scuole superiori.

E questa tendenza non è diversa qui nella nostra città. Secondo un recente rapporto finanziato dalla Greater Milwaukee Foundation, la crescita della comunità ispanica/latina è responsabile di tutta la crescita delle iscrizioni alle scuole k-12 nella zona dal 2000. E per l’anno scolastico 2016-17, gli studenti ispanici/latinx comprendono già quasi il 25% di tutte le iscrizioni nelle scuole cattoliche k-12 nell’arcidiocesi di Milwaukee, che abbraccia 10 contee del Wisconsin sudorientale.

Quanto dobbiamo andare lontano?

Quando l’università ha lanciato questa iniziativa nella primavera del 2016, la nostra iscrizione di studenti universitari era del 9,7% ispanici/latinx. Abbiamo visto un’enorme crescita negli anni successivi, ma abbiamo ancora molta strada da fare per aumentare il nostro numero complessivo di studenti ispanici/latinx entro l’anno accademico 2026-27. Potete trovare i nostri dati demografici più attuali sul cruscotto di composizione e anche vedere un’istantanea dei nostri progressi qui.

Gli sforzi di Marquette per reclutare studenti ispanici vanno a scapito del reclutamento di studenti di altre origini?

No. Marquette è ugualmente impegnata a reclutare studenti di tutte le origini, e ha anche dichiarato l’obiettivo di aumentare le iscrizioni e il mantenimento degli studenti neri e nativi americani. Speriamo che alcune delle strategie di reclutamento e ritenzione che impieghiamo per gli studenti ispanici / latini ci aiutino a produrre e sostenere più studenti anche da altri gruppi sottorappresentati.

Scopri di più sui nostri sforzi per “alzare tutte le voci” attraverso questo webinar HSI registrato nel dicembre 2020.

L’università ha, o sta considerando, delle quote per gli studenti delle minoranze?

No. Una “quota” denota un minimo o un limite al numero di studenti che hanno un particolare background razziale o etnico. Marquette non ha mai abbracciato questa pratica, né la stiamo prendendo in considerazione ora.

Mentre l’università sta aumentando i suoi sforzi per reclutare studenti di diversa provenienza, ogni studente che fa domanda alla Marquette è soggetto a standard di accettazione uguali. E mentre l’università ha degli obiettivi specifici relativi al reclutamento di studenti di diversa provenienza, ha anche l’obiettivo di aumentare le iscrizioni complessive. Vogliamo rendere possibile a qualsiasi studente qualificato di frequentare Marquette.

Come Marquette raggiungerà questo obiettivo di diventare un HSI?

Nel 2016-17, un comitato direttivo HSI si è riunito per esplorare le pratiche attuali e determinare le esigenze in una varietà di aree, tra cui, ma non solo: la sensibilizzazione della comunità, i programmi pre-college, il reclutamento e il sostegno al trasferimento, il mantenimento e i servizi di supporto, il clima del campus, le offerte curriculari, le pratiche di assunzione, l’assistenza finanziaria e il coinvolgimento degli ex alunni. Sulla base dei risultati del comitato, l’università ha fatto dei cambiamenti nelle pratiche istituzionali, ha aumentato il personale in aree chiave e ha migliorato la programmazione. Ecco un’istantanea dei nostri obiettivi:

  • Migliorare il nostro impegno verso la comunità ispanica/latina qui a Milwaukee.
  • Aumentare la nostra capacità per la diffusione della lingua spagnola.
  • Aumentare l’iscrizione di studenti ispanici/latinx al 25% del corpo studentesco, aumentare il numero di altri studenti undergraduate e laureati sottorappresentati e sostenere meglio gli studenti in trasferimento.
  • Aumentare l’assistenza alle tasse scolastiche e raccogliere fondi per il personale aggiuntivo e la programmazione attraverso sforzi intenzionali di raccolta fondi.
  • Fornire un migliore supporto diretto alle popolazioni sottorappresentate.
  • Aumentare le opportunità per l’impegno e la leadership degli studenti ispanici/latinx.
  • Lavorare per una maggiore diversità nei nostri curricula e nella nostra facoltà.
  • Creare una maggiore consapevolezza delle questioni relative a diversità, inclusione, equità, pregiudizi e microaggressioni tra amministratori, docenti e personale.
  • Meglio impegnarsi con gli alumni ispanici/latinx.

Guarda i nostri progressi qui!

La Rete HSI del Wisconsin

L’Università Marquette è un membro fondatore della Rete HSI del Wisconsin (HSI-NOW), che è una coalizione di leader di istituti di istruzione superiore nel sud-est del Wisconsin che hanno ottenuto o stanno lavorando per la designazione federale di Hispanic-Serving Institution (HSI) e sono impegnati ad attrarre, sostenere, mantenere e diplomare studenti sottorappresentati. Gli istituti membri di HSI-NOW condividono informazioni e migliori pratiche, cercano opportunità di collaborazione per affrontare le sfide e si impegnano con e servono come risorsa per la comunità più ampia. Attingendo ai punti di forza unici di ogni istituzione e creando un’infrastruttura di supporto reciproco, HSI-NOW costruisce collettivamente la capacità di diplomare un numero crescente di studenti sottorappresentati nella regione e di servire veramente tutte le nostre diverse parti interessate della comunità.

Lascia un commento