Leggende d’America

Fort Necessity, Pennsylvania oggi

Fort Necessity era una piccola palizzata situata nella contea di Fayette, Pennsylvania che fu costruita all’inizio della guerra franco-indiana dalla milizia della Virginia guidata da George Washington nel 1754.

Nella primavera del 1754, la guerra franco-indiana, chiamata anche guerra dei sette anni, era imminente. La causa del conflitto era il desiderio delle colonie britanniche e francesi di espandersi nelle terre rivendicate da ciascun impero. Una volta scoppiata la guerra tra le due potenze, le tribù indiane americane dovettero decidere chi appoggiare. Nel corso del conflitto, diverse tribù si allearono con i francesi o con gli inglesi, per soddisfare meglio i loro obiettivi individuali.

Guerra indiana francese, Felix Carr, circa 1870. Clicca per stampe, download e prodotti.

Durante la metà del 1700, le colonie britanniche lungo la costa atlantica iniziarono a muoversi verso ovest sulle terre rivendicate dai francesi nell’interno. Con il sostegno della madrepatria, le colonie britanniche combatterono per stabilire il loro dominio in Nord America. L’esperienza comune di combattere insieme contribuì a incoraggiare le colonie a unirsi più tardi, negli anni 1770, e a fondare il proprio paese, gli Stati Uniti d’America.

Per difendersi da un imminente attacco dei soldati francesi, un giovane tenente colonnello inglese appena nominato, George Washington, costruì un “forte di necessità” tra la fine di maggio e l’inizio di giugno del 1754. Non un tipico forte militare, era piccolo e semplice, anche per un forte selvaggio. Composto da un piccolo capannone al centro di una palizzata rotonda, circa 53 piedi di diametro, era situato in un prato naturale. All’esterno della palizzata furono costruiti dei terrapieni.

Quando Washington arrivò ai Great Meadows, aveva intenzione di allestire un campo da cui partire per le sue operazioni in attesa di ulteriori milizie e dei regolari britannici. Tuttavia, dopo aver incontrato ed eliminato il gruppo francese guidato da Joseph Coulon de Jumonville, Washington tornò ai Great Meadows e fortificò la sua posizione costruendo il piccolo forte che fu completato il 4 giugno. A quel tempo aveva con sé circa 160 uomini, ma a metà giugno erano diventati circa 400.

Battaglia di Fort Necessity, Pennsylvania

A fine giugno i francesi, in cerca di vendetta, tornarono in gran numero, insieme ai loro alleati indiani, per attaccare Washington a Great Meadows. La battaglia del 3 luglio produsse pesanti perdite per le forze britanniche e terminò con la resa di Washington ai francesi, sotto Louis Coulon de Villiers. Nel firmare il documento di resa, Washington accettò di aver assassinato Coulon de Jumonville, anche se Washington disse che la sua traduzione inglese dei documenti non usava questo termine. Dopo la resa, gli inglesi tornarono in Virginia e i francesi bruciarono Fort Necessity.

Washington si impegnò nuovamente con i francesi lungo il fiume Ohio quando tornò l’anno successivo sotto il comando del generale Edward Braddock. Le forze di Braddock facevano parte di un più ampio piano britannico per attaccare simultaneamente più forti francesi in tutto il Nord America. Le truppe di Braddock cercarono di muoversi rapidamente attraverso le montagne per attaccare Fort Duquesne usando la strada che Washington aveva costruito in precedenza, ma il fondo stradale era troppo stretto per il pesante armamento e i circa 2.400 uomini. Per aumentare la sua velocità, Braddock fece l’errore fatale di dividere le sue truppe.

Quando Braddock e la prima delle sue truppe si avvicinarono a Fort Duquesne, i francesi e gli indiani alleati attaccarono. Braddock e più della metà dei 1.200 uomini inglesi con lui morirono. I soldati rimasti si ritirarono e le truppe britanniche seppellirono il generale vicino a Fort Necessity, nascondendo la tomba all’interno del letto della strada marciando sopra di essa per evitare la profanazione del corpo del generale. Il luogo di riposo finale di Braddock rimase nascosto fino al 1804, quando degli operai scoprirono un corpo che si diceva fosse quello del generale. Un monumento costruito nel 1913 segna il sito sopra le ossa reinterrate del generale Braddock.

George Washington nella guerra franco-indiana

Lo scontro a Fort Necessity nell’estate del 1754 fu il preludio alla guerra combattuta da Inghilterra e Francia per il controllo del continente nordamericano. La lotta, conosciuta negli Stati Uniti come la guerra franco-indiana, si diffuse nel mondo come la guerra dei sette anni. Si concluse nel 1763 con la rimozione del potere francese dal Nord America e dall’India. L’azione a Fort Necessity fu anche il primo grande evento nella carriera militare di George Washington. Fu l’unica volta che si arrese a un nemico.

Oggi, il Fort Necessity National Battlefield a Farmington, Pennsylvania, conserva il sito della battaglia di Fort Necessity. I visitatori possono entrare in una versione ricostruita del forte e vedere i resti dei terrapieni originali che gli uomini di Washington costruirono in preparazione della battaglia. Un centro visitatori fornisce informazioni sulle battaglie e sui siti associati con un filmato di orientamento e visite guidate. Durante i mesi estivi, ci sono dimostrazioni di armi storiche e una varietà di altri programmi interpretativi.

Il sito della battaglia di Jumonville Glen si trova a circa sette miglia dal centro visitatori e la tomba del generale Braddock si trova un miglio a ovest del centro visitatori sulla US Route 40. I visitatori possono anche percorrere la strada costruita per Washington e Braddock nelle loro campagne contro i francesi.

Il sito include anche la Mount Washington Tavern, una volta una delle tante locande lungo la National Road. La taverna, che serviva gli uomini e le donne più ricchi lungo la National Road, prese il nome da George Washington, che un tempo possedeva il terreno su cui si trova la taverna. Fu costruita negli anni 1830 e funzionò fino al 1855, quando il trasporto ferroviario sostituì gran parte del traffico dei carri lungo la strada.

Più informazioni:

Fort Necessity National Battlefield
One Washington Parkway
Farmington, Pennsylvania 15437
724-329-5512

Fort Necessity, Pennsylvania

Composto da Kathy Weiser/Legends of America, aggiornato a febbraio 2020.

Vedi anche:

Guerra Francese e Indiana

Fort Duquesne

Pennsylvania Forts

Pennsylvania – The Keystone State

Lascia un commento