Katherine Dunham Biografia, Vita, Fatti interessanti

Prima vita

Katherine Dunham è nata da una donna franco-canadese e un uomo afroamericano nello stato di Chicago in America. Il suo compleanno era il 22 giugno dell’anno 1909. In giovane età, Katherine Dunham già cantava nella sua chiesa. Il periodo di Katherine nella chiesa metodista di Joliet fu quello che la preparò per la carriera di ballerina.

Anche se Katherine Dunham non si dedicò mai alla danza in tenera età, il destino le giocò un brutto tiro mentre cresceva. Seguendo la spinta della sua famiglia, frequentò l’Università di Chicago per conseguire la laurea in antropologia. Katherine completò la sua laurea, così come i master e il dottorato in una piacevole successione.

Anche il fratello di Katherine Dunham, Albert Dunham Jr, frequentò con lei la stessa università. È reputata tra la prima razza di donne afroamericane ad aver completato i loro studi all’Università di Chicago.

Primi riconoscimenti

Katherine Dunham ha iniziato con un gruppo di danza per esibirsi in eventi selezionati mentre considerava i temi delle routine di danza classica e africana. Katherine era desiderosa di esplorare le espressioni creative native africane, e cercava strade per esplorare e mostrare le stesse.

Ballet Nègre fu il nome del suo gruppo che si esibì per primo al Beaux Arts Ball nello stato di Chicago nell’anno 1931. Il gruppo non ebbe più impegni in seguito, e fu sciolto.

Un’altra delle prime esibizioni di Katherine Dunham fu con il gruppo teatrale di Ruth Page. Lo spettacolo si chiamava The Devil Woman, che era adattato dal folklore martinicano. Dunham ebbe un paio di esibizioni all’Opera di Chicago durante questo periodo e fu assistente di Ruth Page.Katherine Dunham formò la sua compagnia di danza

nell’anno 1940, ed era composta solo da afroamericani. La Dunham Dance Company creò la Dunham Technique che era un mix di balletto americano, routine di danza etnica caraibica e una miscela di effetti teatrali.

Katherine Dunham debuttò a Broadway e si esibì in una serie di musical nel corso degli anni. Le sue performance includevano film, spettacoli teatrali e diversi balletti. Katherine Dunham fece Pardon My Sarong nell’anno 19

42, e Stormy Weather arrivò nel 1943.Mentre la sua influenza si diffondeva e le sue esperienze aumentavano, Katherine Dunham iniziò la Katherine Dunham School of Dance and Theatre. Questa fu aperta a New York City con corsi di arti dello spettacolo, teatro, studi culturali sulla danza, scienze umane e ricerca sui Caraibi.

Nell’occhio della tempesta

Katherine Dunham fu nell’occhio della tempesta nel 1980, quando il suo entourage fu respinto in un hotel a cinque stelle in Brasile. Le fu attribuito il merito di aver fatto una tempesta sull’incidente con una vasta pubblicità su molti canali.
Questa tempesta ha portato alla promulgazione della legge Afonso Arinos, che ha reso il razzismo un atto criminale nella nazione sudamericana del Brasile.

Le sue opere letterarie

Katherine Dunham ha continuato a scrivere un paio di libri per documentare le sue esperienze d’infanzia e le lezioni che ha raccolto nel suo cammino.

Un tocco di innocenza: Memoirs of Childhood fu pubblicato nell’anno 1959. “The Island Possessed” arrivò nel 1969 mentre Kasamance: A Fantasy è stato pubblicato nel 1974.

Katherine Dunham ha anche sfornato una serie di articoli durante i suoi anni sulla terra che mettono in evidenza le ricerche che ha fatto in antropologia.

Altre menzioni degne di nota

Katherine Dunham era impegnata per i diritti umani, l’uguaglianza e la giustizia sociale. Questi erano tutti temi che ricorrevano negli anni della sua esistenza.

Katherine si mise a rischio quando intraprese uno sciopero della fame che durò 47 giorni nell’anno 1992. Stava protestando contro il passaggio al posto di frontiera dei boat people haitiani da parte dell’immigrazione statunitense.

Common Attribution

Katherine Dunham è rinomata come coreografa, ballerina e performer che è stata una luce guida nello sviluppo afro-americano della danza moderna. È nota per le sue performance interculturali.

Katherine Dunham è anche nota per il suo sano senso di giustizia sociale, dato che una volta mise in pausa uno spettacolo dopo aver saputo che la comunità nera era esclusa dalla vendita dei biglietti. Dunham non si è impegnata nell’insegnamento e nella pratica della danza solo per la fama o la fortuna, ma ha creduto nel ritrarre i migliori ideali che metteranno tutta l’umanità su un piano di parità.

Famiglia

Katherine Dunham ha avuto un’esperienza matrimoniale che è anche come un viaggio. Katherine si è sposata per la prima volta nell’anno 1931 con Jordis McCoo. Jordis era un lavoratore postale di origini afro-americane. Si separarono quando le loro differenze divennero troppo evidenti e divorziarono nel 1938.

Katherine si sposò con John Thomas Pratt nel 1941 e John era un bianco canadese con cui aveva collaborato artisticamente dal 1938. La loro cerimonia di matrimonio si svolse in Messico, poiché le unioni interrazziali erano ancora un problema allora negli Stati Uniti.

Tuttavia, in seguito alle preoccupazioni sulla legalità, celebrarono un matrimonio formale a Las Vegas nell’anno 1949.
Non avendo figli propri, poterono adottare una bambina, Marie-Christine Dunham Pratt, che all’epoca aveva un anno e due mesi.

Katherine fu adottata da un asilo gestito da un convento cattolico romano in Francia.

Lascia un commento