Il serial killer ‘Grim Sleeper’: 7 cose da sapere dopo la morte di Lonnie Franklin

Lonnie Franklin, il serial killer noto come “Grim Sleeper”, è morto nella sua cella in prigione sabato

Christine Pelisek , Greg Hanlon

30 marzo 2020 11:54 AM

Le vittime erano tutte giovani donne nere vulnerabili che vivevano nel sud di Los Angeles e lottavano con la dipendenza dalla droga. I loro corpi nudi o parzialmente vestiti sono stati tutti scaricati nei luridi vicoli del quartiere, lasciati a marcire sotto la spazzatura e i detriti. Sono stati colpiti a distanza ravvicinata con una pistola calibro 25, o strangolati, o entrambi.

Per anni, i loro casi non hanno avuto giustizia – o anche un arresto.

Ma nel maggio del 2016, dopo tre mesi di testimonianza alla Corte Superiore di Los Angeles, Lonnie Franklin Jr, il serial killer “Grim Sleeper” che secondo i pubblici ministeri ha perseguitato Los Angeles per più di 20 anni, è stato dichiarato colpevole dell’omicidio di nove donne e un adolescente.

(Christine Pelisek, scrittrice senior di PEOPLE, che ha raccontato la storia del Grim Sleeper, ha raccontato il caso nel suo libro del 2017, The Grim Sleeper: The Lost Women of South Central.)

Dopo essere stato condannato alla pena di morte, Franklin, 67 anni, è morto nella sua cella nella prigione di San Quentin sabato sera. La causa della sua morte non è stata rilasciata, ma non aveva segni di traumi sul corpo, il portavoce del Dipartimento di Correzione e Riabilitazione della California Terry Thornton ha detto a PEOPLE.

Qui ci sono sette cose da sapere sulla sua terrificante serie di omicidi, iniziata nel 1984.

1. Era sposato – e un ex caporale dell’esercito

Franklin era un ex caporale dell’esercito degli Stati Uniti che ha anche lavorato come raccoglitore di rifiuti della città di Los Angeles e come addetto al garage in una stazione della polizia di Los Angeles.

Al momento del suo arresto, era sposato da 32 anni.

È stato arrestato nel 2010 mentre usciva dalla casa verde menta che condivideva con la moglie.

2. Era un predatore sessuale, ‘per il potere e il controllo’

Al suo processo per omicidio, i procuratori lo hanno dipinto come un predatore sessuale che ha ucciso donne che “non erano abbastanza sottomesse”. “Questi crimini riguardavano il potere e il controllo”, ha detto il procuratore Beth Silverman alla giuria durante la sua arringa finale.

RELATO: Il serial killer ‘Grim Sleeper’ Lonnie Franklin muore nella cella della prigione californiana

“E’ chiaro che l’imputato ha tratto piacere dall’uccidere queste giovani donne perché è così che sono finite tutte”, ha detto la Silverman. “Voleva sicuramente degradare queste donne gettando i loro corpi come spazzatura. Si è eccitato anche per questo ed è per questo che l’ha fatto più e più volte. Gli dava gratificazione.”

– AP Pool/Nick Ut,Pool
AP Pool/Nick Ut,Pool

L’amico di lunga data di Franklin, Ray Davis, ha testimoniato che le conquiste di Franklin erano un comune argomento di conversazione tra loro. Franklin prendeva foto di varie donne e scherzava sul fatto che aveva nomi per tutte le ragazze nelle foto a seconda dell’aspetto del loro seno, ha detto Davis alla giuria.

Ha anche detto che anche se Franklin non fumava marijuana, ne teneva una scorta a portata di mano per le sue varie ragazze.

3. E’ stato condannato per l’omicidio di 10 persone, tentando di ucciderne un’altra

Franklin è stato condannato nel 2016 per l’omicidio di 10 donne – Debra Jackson, Henrietta Wright, Mary Lowe, Bernita Sparks, Barbara Ware, Lachrica Jefferson, Monique Alexander, Princess Berthomieux, Valerie McCorvey e Janecia Peters e un ragazzo, Princess Berthomieux.

RELATO: Condannato ‘Grim Sleeper’ Serial Killer Lonnie Franklin affronta la donna che è accusata di aver stuprato quando era un’adolescente

La sua follia è durata dal 1984 al 2007, ma l’apparente lacuna nei suoi violenti omicidi – dalla fine degli anni ’80 ai primi anni 2000 – gli ha dato il suo soprannome: The Grim Sleeper.

È stato anche trovato colpevole del tentato omicidio di Enietra Washington, che ha testimoniato che Franklin le ha sparato, l’ha aggredita sessualmente e le ha scattato una foto Polaroid prima di spingerla fuori dalla sua auto nel 1988.

4. La polizia crede che abbia ucciso almeno altre 6 donne

Dopo l’arresto di Franklin, gli investigatori hanno trovato più di 1.000 foto e videocassette di donne e adolescenti nel garage e nel camper sul retro dell’ex operaio della nettezza urbana.

Nel 2011, i pubblici ministeri hanno annunciato la loro convinzione che Franklin abbia ucciso almeno altre sei donne oltre alle 10 donne che è stato condannato per omicidio.

5. Il DNA ha risolto il caso dopo l’arresto del figlio

La serie di omicidi ha lasciato perplessi gli investigatori per più di due decenni, e solo quando il Dipartimento di Polizia di Los Angeles ha avviato la sua unità per i casi irrisolti, le autorità hanno capito che l’assassino di sette donne negli anni ’80 era collegato attraverso il DNA e la balistica alle morti del 2002, 2003 e 2007.

Vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie sui crimini? Iscriviti alla newsletter gratuita True Crime di PEOPLE per le ultime notizie sul crimine, la copertura dei processi in corso e i dettagli di intriganti casi irrisolti.

Tuttavia, il profilo del DNA dell’assassino non era nel CODIS, il database nazionale del DNA. Franklin è stato finalmente catturato nel 2010 attraverso il test del DNA familiare dopo che suo figlio ventottenne, Christopher, è stato arrestato per porto d’armi nell’estate del 2009 e ha dovuto consegnare un tampone di DNA.

RELATO: Come il Grande Dormiglione ha avuto il suo soprannome

Una volta stabilito che Christopher era imparentato con l’assassino, gli investigatori hanno seguito l’anziano Franklin in una pizzeria a Buena Park. Mentre Franklin finiva il suo pasto, un detective che si fingeva cameriere raccolse una forchetta, due bicchieri di plastica, un piatto e un trancio di pizza lasciati da Franklin.

RELATO: LAPD lavora per identificare 35 possibili vittime del serial killer ‘Grim Sleeper’

Pochi giorni dopo, il DNA prelevato dal trancio di pizza ha trovato un riscontro con il DNA trovato su una delle vittime di Franklin.

6. Teneva dei ‘souvenir’. Ha tenuto ‘souvenir’ delle vittime

Durante i tre giorni di perquisizione della proprietà di Franklin, gli investigatori hanno presumibilmente trovato collane, anelli, orecchini e orologi da donna, nonché più di 500 fotografie di varie donne – molte delle quali nude o impegnate in atti sessuali.

In una delle camere da letto di Franklin, il criminologo Rafael Garcia ha scoperto una pistola semiautomatica calibro 25 F.I.E. Titan, altrimenti nota come una “pistola tascabile”. Fu poi stabilito che era la pistola usata per uccidere Janecia Peters.

In un garage sul retro, un esaminatore di armi da fuoco della polizia di Los Angeles trovò una foto Polaroid della sopravvissuta Enietra Washington, che poi testimoniò contro Franklin al suo processo.

Fu trovata anche una foto di Peters. Nella stessa busta, hanno trovato anche la carta d’identità della 18enne Ayellah Marshall e la patente del Nevada di Rolenia Morris, 29 anni. Entrambe le donne erano state dichiarate scomparse rispettivamente nel febbraio e nel settembre 2005. Entrambe le donne sono state viste per l’ultima volta nelle vicinanze della casa di Franklin all’81° e Western Avenues.

I loro corpi non sono mai stati trovati.

7. ‘Ora possiamo stare in pace’, dice la matrigna della vittima

Franklin è stato trovato senza reagire nella sua cella della prigione alle 19:20 di sabato sera 28 marzo. Il personale medico della prigione ha prestato soccorso e chiamato un’ambulanza. È stato dichiarato morto alle 19:43.

Non aveva segni di traumi sul corpo e Thornton, la portavoce della prigione, ha detto a PEOPLE che le autorità “non sanno perché sia morto” e che è prevista un’autopsia.

Dopo la morte di Franklin, Diana Ware, matrigna della vittima Barbara Ware, ha detto a PEOPLE: “Non dirò che sono contenta che sia morto ma alla fine c’è stata giustizia per tutte le cose cattive che ha fatto nella sua vita. Ora possiamo stare in pace.”

Tutti gli argomenti sul crimine

Il meglio delle persone

Ricevi le notizie su celebrità e reali e le storie di interesse umano direttamente nella tua casella postale

.

Lascia un commento