Hai bisogno di una luce? 4 alternative all’accendino

Patrick Bennett25 luglio 2017

Gli accendini sono universalmente considerati come uno dei modi più facili e convenienti per bruciare la cannabis quando si fuma una ciotola o si accende una canna. Sono strumenti compatti, poco costosi e affidabili che ogni appassionato di cannabis dovrebbe avere a portata di mano.

Tuttavia, ci sono alcune alternative piuttosto belle agli accendini che forse non conosci. Mentre alcuni sono un po’ fuori dal muro e funzionano bene per una buona gag, altri possono rivelarsi sorprendentemente e unicamente benefici. Ecco quattro alternative, da pratiche a stravaganti, per accendere la vostra pipa.

Sfogliate gli accendini alla cannabis

Stoppini di canapa

Se inalare il butano non è il vostro forte, usare uno stoppino di canapa può essere una fantastica alternativa. Lo stoppino di canapa, o spago di canapa che è stato immerso nella cera d’api, è abbastanza popolare tra la comunità dei fumatori senza butano perché ha dimostrato di essere efficace e conveniente per la combustione della cannabis. Alcuni sostengono che lo stoppino di canapa può persino produrre un sapore migliore dal vostro fumo grazie alle temperature di combustione più basse e all’aspetto di controllo della fiamma.

Inoltre, lo stoppino è facile da maneggiare grazie alla sua malleabilità. Molti scelgono di trasportare il loro stoppino in compagnia di una fonte di combustione come un accendino. Un metodo popolare per trasportare lo stoppino è quello di avvolgerlo intorno alla base di un accendino, usando la scintilla dell’accendino per accendere lo stoppino. Esistono anche meccanismi di trasporto per gli stoppini di canapa, con nuove innovazioni che spuntano abbastanza frequentemente.

Accendini senza fiamma

Non lasciatevi ingannare dal nome! Questi accendini non sono gli stessi dei nostri fidati amici pieni di butano. Abbastanza nuovi per la scena, gli accendini senza fiamma sono diventati di gran moda ultimamente. Ci sono diversi modelli in circolazione, ognuno dei quali è unico in quanto non richiede una fiamma o un combustibile, se è per questo.

Spesso definiti “a prova di vento”, la maggior parte di questi accendini utilizza bobine al plasma (a volte chiamate archi), che si riscaldano ad una temperatura incredibilmente alta che è in grado di bruciare una punta di spinello o un tubo pieno di cannabis. Altri design, come l’accendino Tesla Coil, utilizzano una piccola scintilla emessa da due punti di carica che sono in grado di bruciare.

Alcuni design funzionano molto meglio di altri, ma un grande vantaggio degli accendini senza fiamma è che sono utili in una situazione di vento. A parte questo, sono fondamentalmente un acquisto di novità (non che ci sia qualcosa di sbagliato in questo!).

Bacchette di vetro

Senza dubbio, le bacchette di vetro (chiamate anche greevo sticks) sono tra i modi più unici e benefici per consumare la cannabis. Si trovano in quasi tutti i negozi di vetro che vendono articoli per fumatori, queste piccole bacchette di borosilicato fanno miracoli.

Il loro funzionamento è incredibilmente semplice: Basta riscaldare la bacchetta fino a quando non è rovente, lasciarla raffreddare per qualche secondo, e poi premerla nella tua pipa per una vaporizzazione/combustione pulita e istantanea. Le bacchette Greevo funzionano riscaldando la cannabis fino al suo punto di combustione e poi dirigendo il vapore o il fumo nel tuo dispositivo. Queste bacchette sono in grado di riscaldare un campione fino al punto di vaporizzazione o di combustione; tutto dipende da quanto è calda la punta quando viene applicata al fiore.

Si può sostenere che consumare cannabis vaporizzata con una bacchetta di vetro è, in effetti, più salutare che usare un accendino di butano (o anche uno stoppino di canapa) perché non c’è combustione. Sfortunatamente, c’è un lato negativo in questi meravigliosi strumenti: sono incredibilmente fragili e spesso si rompono molto facilmente. Tuttavia, avere un greevo a portata di mano per le occasioni speciali rende sia un espediente pulito che un colpo pulito ogni volta.

Lente d’ingrandimento

Ora entriamo nel regno dell’oscuro. Usare una lente d’ingrandimento per accendere la pipa? So che questo sembra pazzesco, ma con un po’ di finezza, tirarlo fuori è più facile di quanto si possa pensare. Se riesci a portare questo trucco ad una festa, sarai sicuro di farti qualche nuovo amico. Tutto ciò di cui hai bisogno è una lente d’ingrandimento di qualsiasi tipo (o una lente di una macchina fotografica poco profonda), e un sacco di luce solare diretta.

Tieni il bicchiere direttamente nel percorso di un raggio di sole, a circa 8-12″ di distanza dalla tua ciotola, e aspetta. La luce del sole si irradierà attraverso la lente d’ingrandimento e creerà un mini brillamento solare direttamente nel percorso del vostro fiore. Il bagliore molto probabilmente non causerà la combustione, ma il calore generato sarà certamente sufficiente a vaporizzare un colpo solido. Piuttosto figo, vero?

Indubbiamente, usare una lente d’ingrandimento non è pratico in alcun modo. Tuttavia, questa è una gag radicale da tenere in giro per gli eventi sociali, uno che sarà sicuro di girare la testa.

Non tutte queste alternative più leggere sono pratiche. Alcune possono anche essere del tutto sciocche da tenere a portata di mano come soluzione permanente. In ogni caso, tieni a mente questi quattro la prossima volta che ti ritrovi senza luce, o che hai bisogno di un bel trucco per impressionare i tuoi amici.

Lascia un commento