Fatti e benefici del gelsomino del Capo

Fatti rapidi sul gelsomino del Capo
Nome: Gelsomino del Capo
Nome scientifico: Gardenia jasminoides
Origine Asia e si trova più comunemente in Vietnam, Cina meridionale, Corea, Taiwan, Giappone, Myanmar, India e Bangladesh
Colori Inizialmente verde che diventa giallo o rosso a maturità
Forma Bacca, da ellissoide a ovoidale, 2.5-4,5 cm di lunghezza per 1.5-2 cm, coronato da calice persistente
Sapore Amaro
Benefici per la salute Benefico per febbre, infiammazione degli occhi, tinnito, ittero, epistassi, mal di gola, epatite virale, malattie febbrili, oftalmia, emottisi, feci sanguinolente, disuria, ustioni, bolle e impetigine

Gardenia jasminoides, comunemente chiamata gardenia comune o gelsomino del Capo, è una pianta da fiore sempreverde della famiglia delle Rubiaceae. La pianta è originaria dell’Asia ed è più comunemente trovata in Vietnam, Cina meridionale, Corea, Taiwan, Giappone, Myanmar, India e Bangladesh. La pianta ha diversi nomi comuni tra cui gardenia comune, gardenia gardenia, cape jasmine, cape Jessamine, Danh Danh, Fleur Jaune, Gardênia, Gardenia, Gardenia augusta, Gardenia florida, Gardenia jasminoides, Gardénia Jasminoïdes, Gardenia radicans, Jasmin, Jasmin Do Cabo, Jasmin du Cap, Varneria augusta e Zhi Zi. Il nome generico Gardenia è chiamato in onore di Alexander Garden (1730-1791) di Charleston, Carolina del Sud, che era un botanico, zoologo, medico e corrispondente di John Ellis, zoologo, e Carolus Linnaeus, che ha progettato la classificazione dei generi/specie che usiamo oggi. L’epiteto specifico significa come il gelsomino.

Con le sue foglie verdi lucide e i fiori bianchi estivi molto profumati, è ampiamente utilizzato nei giardini dei climi caldi temperati e subtropicali, e come pianta d’appartamento nelle regioni temperate. Viene coltivata in Cina da almeno mille anni e fu introdotta nei giardini inglesi a metà del 18° secolo. Molte varietà sono state prodotte per l’orticoltura, con forme a bassa crescita, e grandi e lunghe fioriture.

Descrizione della pianta

Il gelsomino del Capo è un arbusto liscio, inerme, perenne, sempreverde, legnoso che cresce circa 6-8 piedi (1,8-2,4 m) con una diffusione quasi uguale. Le radici sono abbastanza forti. Il fusto ha un diametro fino a 10 cm ed è solitamente molto ramificato con corteccia grigiastra. La pianta si trova in boschetti, foreste ai lati dei torrenti, sui pendii delle montagne, sulle colline, o nelle valli e nei campi. La pianta preferisce un terreno ben drenato, fertile e friabile con molta materia organica. La pianta è intollerante al sale e piuttosto tollerante alla siccità. Le foglie sono opposte, ellittiche-ovate, lunghe 5-15 cm e larghe 2-7 cm acuminate o ottuse e cuneate alla base, verde lucido, lisce e con picciolo corto, lunghe 0,2-0,5 cm. Le stipole sono grandi, tubolari e aperte obliquamente su un lato.

Fiori e frutti

I fiori sono grandi, solitari nelle ascelle delle foglie superiori, sub-sessili e molto profumati. Calice a 5-8 lobi, corolla persistente bianca, poi giallastra, tubo lungo 3 cm, lobi 5-8, sparsi; antere tante quanti sono i lobi della corolla, lineari e sessili. L’ovario è inferiore, lo stilo è lungo e gli stigmi sono capitati. I fiori fertili sono seguiti da bacche coriacee, ovoidali o ellissoidi, lunghe 2,5-4,5 cm e larghe 1,5-2 cm, a 5 costole, coronate dal calice persistente. I frutti sono inizialmente verdi e diventano gialli o rossi a maturità, contengono numerosi semi discoidi con testa tubercolata.

Varietà consigliate

1. Gardenia jasminoides ‘Belmont’

È una pianta densamente cespugliosa e porta grandi, fragranti, molti petali, fiori bianchi che diventano color crema con l’età. Questa varietà è spesso venduta come fiore reciso dai fioristi.

2. Gardenia jasminoides ‘Fortuniana’ (Gardenia jasminoides ‘Florida’)

È una pianta meno cespugliosa con fiori di medie dimensioni, piuttosto cerosi, bianco neve, a molti petali che diventano giallastri con l’età.

3. Gardenia jasminoides ‘Veitchii’

Ha una crescita densa e fiori di medie dimensioni, con molti petali che normalmente rimangono bianchi. Questa varietà può essere portata in fiore all’inizio dell’inverno disboscando (facendo raccogliere i boccioli dei fiori in una fase iniziale) per tutta l’estate e l’inizio dell’autunno.

4. Gardenia jasminoides ‘White Gem’

È una varietà nana che raggiunge solo 60cm (24 pollici) di altezza. E’ una delle specie di Gardenia più comuni per la coltivazione in interni.

5. Gardenia jasminoides ‘Radicans’

Ha una forma eretta, che la rende una delle preferite per modellare un albero di gardenia. È perfetta per creare un bonsai di gardenia.

Cape-jasmine-essential-oil
Cape-jasmine-flowers-for-decoration
Cape-jasmine-plant


Cape-jasmine-plant-cresciuto sul vaso
Frutti secchi del gelsomino del Capo
Budino da fiore del gelsomino del Capo


Fiore del gelsomino del Capo
Frutto maturo-gelsomino
Foglie di gelsomino


Frutti maturi del gelsomino
Illustrazione della pianta del gelsominogelsomino
Sketch-of-Cape-jasmine


Benefici per la salute del tè al gelsomino del Capo

Di seguito sono elencati alcuni dei noti benefici del consumo di tè al gelsomino del Capo

1. Alleviare l’irrequietezza e l’irritabilità

Il tè al gelsomino del Capo può essere usato per i disturbi da carenza di yin, che includono irritabilità, irrequietezza, sensazioni di oppressione al petto e insonnia. È anche usato in formule per trattare l’ansia e l’insonnia. La menopausa può causare questi sintomi, e le donne in menopausa possono anche consumare il tè al gelsomino del Capo per alleviare i sintomi correlati, come depressione, mal di testa e vertigini. Come con tutti i rimedi a base di erbe, un medico dovrebbe essere consultato prima di utilizzare il tè al gelsomino del Capo per trattare i disturbi di salute.

2. Trattamento urinario

Il gelsomino del Capo è spesso usato nelle formule di erbe cinesi per trattare le infezioni della vescica e le disfunzioni urinarie dolorose derivanti dalla sindrome del calore umido, che distrae la funzione della vescica, secondo l’Istituto di medicina tradizionale. È stato usato per secoli nella medicina tradizionale cinese, ma non ci sono ricerche scientifiche occidentali disponibili che supportino l’uso del gelsomino del Capo per questi disturbi di salute.

Usi e benefici tradizionali del gelsomino del Capo

  • Il gelsomino del Capo è stato usato per secoli come rimedio erboristico tradizionale orientale.
  • Foglie e frutti hanno proprietà analgesiche, antibatteriche, antifebbrili, demulsive, colagogiche e diuretiche.
  • Sono usati nel trattamento di febbre, infiammazione degli occhi, tinnito, ittero, epistassi, mal di gola, epatite virale, malattie febbrili, oftalmia, emottisi, feci sanguinolente, disuria, ustioni, bolle e impetigine.
  • Il frutto del gelsomino è usato nella medicina tradizionale folcloristica come antiflogistico, diuretico, lassativo e coleretico e per il trattamento delle malattie epatiche e infiammatorie e per scopi emostatici nel trattamento dei traumi mediante applicazione esterna.
  • In Cina i frutti più piccoli sono usati per febbri, flussi, idropisia, malattie polmonari e ittero.
  • I frutti più grandi sono più particolarmente usati esternamente, la polpa viene applicata a gonfiori e a ferite e a disturbi come naso di vino, morsi di cane, ustioni leggere e scottature.
  • Un infuso dei fiori è usato come emolliente e come anti-ftalmico in Cina.
  • Il cataplasma di foglie fresche pestate è efficace per ferite, flemmone e congiuntivite acuta.
  • Wee e Hsuan riportano che i frutti sono usati come rimedio per il vomito di sangue, emorragie, ittero, gonorrea acuta, piaghe, bolle, ascessi e infiammazione.
  • I semi sono usati anche per l’ittero, i reumatismi e le torsioni muscolari.
  • I fiori e le radici sono usati per regolare il flusso sanguigno, per controllare le emorragie e per aumentare il flusso mestruale.
  • I frutti del gelsomino del Capo sono una droga comune usata nella medicina popolare; è usato per trattare l’ittero, l’insonnia con irrequietezza, l’infiammazione degli occhi, l’acufene, la disuria, le feci sanguinolente, l’epistassi e l’emottisi e utile per alleviare distorsioni e contusioni in Vietnam.
  • Il cataplasma di foglie pestate è usato per la congiuntivite.
  • La decozione di G. jasminoides, Adenosma glutinosum e corteccia di Plumeria acutifolia è somministrata per l’epatite virale in Vietnam.
  • Per l’ittero e le malattie febbrili con irrequietezza, un decotto di G. jasminoides, Phellodendron amurense e Glycyrrhiza uralensis è usato per via orale.
  • Per l’emottisi e l’ematemesi, si prende per via orale un decotto salato di frutti di Gardenia, Sophora japonica e Pueraria thomsonii.
  • Per la sensazione di bruciore alla testa, oftalmia, tinnito ed epistassi, si prende per via orale un decotto di frutti di Gardenia e Cassia tora.
  • Per l’emottisi e l’epistassi, si usa un decotto di frutti di Gardenia e Imperata cilindrica.
  • Un cataplasma di frutti pestati viene applicato topicamente per distorsioni e contusioni.
  • Per le ustioni, la frutta carbonizzata del gelsomino del Capo viene polverizzata, mescolata con albumina d’uovo e trasformata in una pasta per applicazione esterna.
  • La frutta carbonizzata e polverizzata viene soffiata nelle narici per l’epistassi.
  • Le foglie vengono usate in cataplasmi e applicate ai seni gonfi e usate per il mal di testa in Malesia.
  • Foglie e radici sono usate internamente; le foglie sono schiacciate con zucchero per curare la febbre e le radici per la febbre con delirio.
  • La lozione per raffreddare la testa dei bambini è preparata facendo bollire il gelsomino del Capo e l’Acacia myriophylla.
  • I frutti sono emetici, stimolanti e diuretici e sono considerati un rimedio rinfrescante.
  • Sono usati per l’ittero, per i disturbi renali e polmonari.

Benefici ayurvedici del gelsomino del Capo

  • Ittero: Macinare la Gardenia essiccata. Prendere un cucchiaino di polvere con acqua tiepida.
  • Reumatismo: Prendere un cucchiaino di polvere di semi di Gardenia due volte al giorno.
  • Febbre: Fare un decotto usando la corteccia di Gardenia. Bere 10 ml tre volte al giorno.
  • Dissenteria: Bere decotto di corteccia di Gardenia due volte al giorno.
  • Problemi urinari: Aggiungere 2 g di polvere di corteccia di Gardenia in una tazza di acqua calda. Bere due volte al giorno.
  • Dolori addominali: bollire 10 g di corteccia di Gardenia in 500 ml di acqua. Conservare. Bere 5 ml tre volte al giorno.
  • Flatulenza: Macinare la radice secca di Gardenia per farne polvere. Prendere un quarto di cucchiaino con una tazza di acqua calda.
  • Mal di testa: Riscaldare alcune foglie di Gardenia. Usatele come cataplasma sulla fronte.
  • Influenza: Prendere fiore, radice e foglie di Gardenia. Bollire e filtrare. Bere 30 ml del decotto due volte al giorno.
  • Palpitazione: Schiacciare 10 g ciascuno di fiori e foglie di Gardenia. Fateli bollire in 100 ml di acqua. Berne una tazza quando compaiono i sintomi.
  • Ascaris: Estrarre il succo dal frutto della Gardenia. Prendere 1 cucchiaino una volta al giorno.
  • Ustioni: Schiacciare il frutto della Gardenia per fare una pasta. Applicare sopra l’ustione.
  • Itterizia: Fare un decotto di radice di rabarbaro, foglie di Piantaggine d’acqua, frutti di Gardenia e foglie di Knot grass. Prendilo due volte al giorno.
  • Disuria: Preparare un decotto di semi di Herba Plantaginis, gambo di vite Akebia e frutto di Gardenia. Prendilo due volte al giorno.

Considerazioni sul dosaggio del gelsomino del Capo

La dose appropriata di gelsomino del Capo dipende da diversi fattori come l’età dell’utente, la salute e diverse altre condizioni. In questo momento non ci sono abbastanza informazioni scientifiche per determinare una gamma appropriata di dosi per la gardenia. Tenete a mente che i prodotti naturali non sono sempre necessariamente sicuri e i dosaggi possono essere importanti. Assicuratevi di seguire le indicazioni pertinenti sulle etichette dei prodotti e consultate il vostro farmacista o medico o altro professionista sanitario prima dell’uso.

Usi culinari

  • Un colorante giallo commestibile è ottenuto dal frutto ed è usato per colorare il cibo in Cina, Giappone e Corea.
  • Il colorante giallo è usato per colorare la cagliata di fagioli a Guangzhou in Cina.
  • Il colorante è usato per colorare fagioli bolliti, uova di pesce, torte calde, dolci, liquori, noodles, caramelle, gelati e imitazioni di granchio in Giappone.
  • Il colorante giallo della gardenia è usato per fare la gelatina gialla di fagioli mung chiamati ‘hwangpomuk’ in Corea.
  • ‘Hwangpomuk’ è un noto alimento base di Namwon e anche di Jeonju (entrambe le città della provincia di Jeolla del Nord, Corea), dove è un ingrediente comune del bibimbap in stile Jeonju nella cucina Jeolla.
  • La gelatina è comunemente servita in piccoli pezzi conditi con aceto, salsa di soia e altri condimenti; questo contorno è chiamato hwangpomuk-muchim.
  • I dolci fiori di gardenia sono commestibili e vengono usati secchi o freschi per profumare il tè al gelsomino in Estremo Oriente.
  • Questo tè è considerato benefico per le persone affette da epatite.
  • I fiori freschi di gardenia possono essere infilati in una scatola di tè per profumare il tè.
  • I fiori infilati nel riso, nell’avena o nel sago conferiranno la stessa dolce fragranza.
  • I fiori di gardenia possono essere aggiunti allo zucchero, alle bevande, alle macedonie, alle torte, ai dessert e agli sciroppi.
  • Alcune ricette includono il frullato di gardenia, la mousse di cioccolato alla gardenia e la macedonia di gardenia e litchi.
  • I fiori di gardenia sono anche mangiati crudi come prelibatezza, sottaceto o conservati nel miele, e sono chiamati mi-ts’ai.

Altri fatti

  • Si pianta anche come frangivento, siepe e ornamentale.
  • I fiori di gardenia sono usati come fiori recisi e per fare corone, bouquet, ecc.
  • E’ una delle preferite negli Stati Uniti per i corsetti, essendo seconda solo all’orchidea Cattleya.
  • Un olio essenziale estratto dai fiori è usato in profumeria e nelle preparazioni cosmetiche.
  • I frutti della Gardenia sono stati usati anche come colorante giallo per colorare cibi e tessuti.
  • Il colorante giallo del frutto è usato per i tessuti in Thailandia.
  • I componenti di colore giallo dei frutti di Gardenia contengono carotenoidi e composti correlati.
  • I componenti incolori dei frutti di Gardenia possono anche produrre coloranti blu con una semplice modifica di una reazione enzimatica seguita dal trattamento di ammine primarie.
  • I fiori di fragola sono usati in profumeria; I fiori staccati vengono spesso fatti galleggiare in piccoli contenitori d’acqua per conferire una dolce fragranza alle stanze.

https://www.itis.gov/servlet/SingleRpt/SingleRpt?search_topic=TSN&search_value=35163#null

https://davesgarden.com/guides/pf/go/82765/

https://www.cabi.org/isc/datasheet/24734

http://www.missouribotanicalgarden.org/PlantFinder/PlantFinderDetails.aspx?kempercode=b555

https://plants.usda.gov/core/profile?symbol=GAJA

https://en.wikipedia.org/wiki/Gardenia_jasminoides

https://npgsweb.ars-grin.gov/gringlobal/taxonomydetail.aspx?id=70315

http://www.theplantlist.org/tpl/record/kew-88270

https://indiabiodiversity.org/species/show/229819

http://www.flowersofindia.net/catalog/slides/Gardenia.html

https://gd.eppo.int/taxon/GADJA

79%

79%

Fantastico

Lascia un commento