Dopo l’intervento di trapianto di rene da donatore vivente

A UPMC, sappiamo che ognuno si riprende in modo diverso.

Il nostro team di trapianto di rene lavorerà con voi per fornire un piano di trattamento personalizzato che soddisfi le vostre esigenze dopo l’intervento di donazione di rene.

Cura post donatore di rene

Dopo l’intervento chirurgico, i donatori e i riceventi di rene sono posti sotto la cura del nostro team dedicato ai trapianti fino a quando sono in grado di lasciare l’ospedale.

Durante questo periodo, avete accesso ai nostri servizi specializzati all’avanguardia, tra cui:

  • Un’unità di trapianto stazionaria dedicata con tecnologia SmartRoom®
  • Un centro di infusione dedicato all’interno dell’ambulatorio Frank Sarris
  • Un centro di servizi ambulatoriali per i trapianti

Appuntamenti di follow-up dopo la donazione del rene

La maggior parte dei donatori di reni da vivi impiegano fino a due mesi per un recupero completo, a seconda della loro occupazione.

Durante questo periodo di recupero, Lei visiterà l’ospedale per i controlli di routine dopo la donazione, che sono le linee guida della United Network for Organ Sharing (UNOS).

La prima visita di controllo ha luogo da una a due settimane dopo l’intervento chirurgico di donazione del rene per ottenere i risultati di laboratorio, che includono il monitoraggio del Suo livello di creatinina sierica, il livello di proteine e la pressione sanguigna.

Per assicurare una guarigione adeguata, Lei deve visitare l’ospedale per ulteriori controlli post-intervento per le analisi di laboratorio. Queste visite avvengono a:

  • Sei settimane
  • Sei mesi
  • Un anno
  • Due anni

Un’infermiera coordinatrice dei trapianti di donatori viventi si metterà in contatto con lei per ricordarle questi appuntamenti di follow-up e per assicurarsi che lei non abbia avuto problemi relativi alla sua donazione.

Lascia un commento