Cherry barb (Puntius titteya)

Cherry barb (lat. Puntius titteya) è un piccolo e simpatico pesce da vasca, una delle specie di barb più popolari.

Habitat in natura

Il pesce è originario degli stagni d’acqua dolce delle zone sud-occidentali dello Sri Lanka – Kelani e Nilwala river-valleys, dove vive nelle zone d’ombra di torrenti e piccoli fiumi con fondo fangoso, che ha una grande quantità di materia vegetale e un piccolo sistema di drenaggio tra di loro.

Alcuni corsi d’acqua poco profondi e incontaminati con acqua trasparente o un po’ colorata sono habitat di P. titteya.

Attraverso la spessa copertura tre la luce raggiunge molto poco la superficie dell’acqua, ecco perché i piani d’acqua sono in ombra. La temperatura dell’acqua in questi corsi d’acqua varia da 23°C a 27°C, dH: 5 – 19, e pH: 6.0 – 8.0.

Di regola il fondo dello stagno è sabbioso con uno strato di foglie infossate e brune di alberi. Oggi l’esportazione di specie selvatiche dallo Sri Lanka è proibita, anche se la cattura dei pesci ovviamente continua.

Secondo i rapporti, il numero di barbi dai colori brillanti nella popolazione naturale diminuisce di giorno in giorno. Questo è causato dalla cattura selettiva delle specie dai colori brillanti.

Descrizione

La dimensione del corpo è di circa 2,5-5 cm (1-2 in) di lunghezza, è un pesce piccolo. Ha il corpo allungato, il suo profilo posteriore è piuttosto curvo, e la linea laterale non è completa. Il pesce ha la bocca inferiore e un paio di barbigli.

Il maschio ha il dorso verde-marrone e il fondo del corpo rossiccio o rossastro che è separato dai lati del corpo con la linea laterale rosso-marrone. L’iride del pesce è rosso sangue nella parte superiore.

L’addome della femmina è biancastro, il dorso è giallo-grigio e la linea laterale è anch’essa marrone-rossa.

Il colore delle pinne varia dal giallastro al rosso. In cattività si possono incontrare specie albine. La durata della vita in cattività è di circa 4-5 anni.

Difficoltà di mantenimento

Il Temer è piuttosto pacifico e il pesce non è esigente, quindi si comporta bene con tutti i pesci pacifici.

Tuttavia, il pesce richiede una vasca ben tenuta con parametri dell’acqua stabili e acqua pulita. Se questo riguarda la vostra vasca, allora non ci dovrebbero essere problemi di mantenimento.

Cura e mantenimento in vasca

Nome scientifico Puntius titteya
Nome comune Cherry barb, barbiglio rosso, pesce ciliegia, tetra ciliegia,
Dimensione vasca 50-100 litri (13-25 gal) e più
Temperament Peaceful
Diet Omnivorous
Temperatura da 73°F a 81°F (23°C a 27°C)
pH 6-8
Dimensione 2.5-5 cm (1-2 in)

Puntius titteya è un pesce di scuola, quindi è auspicabile tenere circa 6-10 specie in una vasca. Questo riduce lo stress e lo rende meno timido. Inoltre, il maschio dimostra una colorazione più brillante in presenza di rivali.

Il volume consigliato della vasca è di 50-100 litri (13-25 gal), la vasca dovrebbe essere densamente piantumata poiché il cherry barb è un pesce piuttosto timido e hanno bisogno di una possibilità di nascondersi tra le piante.

Tuttavia, si dovrebbe lasciare un’area libera, non piantata, nella vasca, dove i pesci possono nuotare. Bisogna assicurare una buona filtrazione dell’acqua e un flusso d’acqua lento nella vasca.

Di regola il pesce nuota negli strati d’acqua centrali e inferiori. Come abbiamo già detto, i compagni di vasca dovrebbero essere pacifici, poiché anche questo è un pacifico.

Evitare i pesci che possono considerare il pesce come cibo o un rivale. I maschi spesso combattono tra loro “ballando” davanti al rivale, ma questo non ha mai conseguenze gravi. Quando si tengono diversi pesci maschi nella vasca, guadagnano una colorazione più intensa.

La scelta delle decorazioni della vasca non è un fattore cruciale, anche se il cherry barb diventa più luminoso in una vasca densamente piantumata con substrato di fondo scuro. E’ auspicabile aggiungere alcuni fluttuanti e strappi nella vasca.

Alimentazione

Il pesce non è esigente, quindi mangia tutti i tipi di mangime, ma bisogna tenere a mente che il pesce è piccolo e non sarà in grado di ingoiare cibo a grana grossa.

Compatibilità

A differenza di molti suoi parenti il comportamento del barb è molto pacifico e calmo. Non toccano nemmeno i pesci con le pinne lunghe.

È un pesce ideale per le vasche di comunità, ma deve essere tenuto con pesci della stessa dimensione. Piccolo e indifeso il cherry barb sarà una facile preda per qualsiasi pesce predatore. E’ bene tenerlo con i tetra.

Cherry barb diventa un buon compagno di vasca per: white cloud mountain minnow, harlequin rasbora, otocinclus catfish, cardinal tetra, neon tetra, betta.

Anche se, angelfish è piuttosto grande e aggressivo compagno di vasca. Tuttavia, il cherry barb non li attacca, ma possono farlo.

Il pesce è anche tollerante verso qualsiasi gamberetto, anche così piccolo come il gamberetto ciliegia.

Differenze di sesso

Quando il cherry barb è giovane è difficile vedere tra il maschio e la femmina. Tuttavia, quando il pesce diventa riproduttivo le differenze diventano più visibili: la femmina è più grassa con l’addome arrotondato mentre il maschio è sottile e di colore più brillante.

Anche i maschi hanno i loro cosiddetti combattimenti, senza alcun combattimento in realtà, ma dimostrando i loro colori migliori.

Allevamento

Come vasca di deposizione delle uova si può usare un piccolo volume lungo 20-25 cm (8-10 in) con una piccola quantità di acqua, la cui temperatura è 26-28° C (78-82 F).

La presenza di piante in vasca è un must. Prima metti i maschi e le femmine separati per 7-10 giorni e nutrili bene. Si può anche rinnovare una parte dell’acqua della vasca e aumentarne un po’ la temperatura. Il rapporto ottimale tra maschi e femmine nella vasca è 2:1.

Dopo la deposizione delle uova (di solito al mattino) la vasca con le uova dovrebbe essere ombreggiata e i pesci rimossi dalla vasca.

Il periodo di incubazione delle uova è di 36-48 ore. La larva diventa un giovane 2-3 giorni dopo. Quando è un giovane il pesce diventa 1,2-1,8 cm di lunghezza, questo periodo dura 45-60 giorni.

.

Lascia un commento