Che cos’è la pelle nappa?

Per nappa si intende qualsiasi tipo di pelle di origine bovina o ovina, caratterizzata da una mano setosa, una tempera particolarmente morbida e uno spessore ridotto. La rifinizione che caratterizza questo tipo di pelle è solitamente non coprente (anilina pura o semi-anilina) ciò significa che nella maggior parte dei casi si tratta di pelli di buona qualità in quanto qualsiasi difetto del derma non può essere “mascherato” dalla rifinizione.

La nappa è vera pelle?

Sì, la nappa è vera pelle. In origine questo termine era limitato ad una particolare lavorazione delle pelli di agnello utilizzate per i guanti e conciate con prodotti che le rendevano molto morbide e dalla mano setosa. Il termine nappa è ora usato per tutte le specie di pelle con concia molto morbida e con spessori fini e medio-fini.

Ci sono quindi:

  • Pelle nappa di varie specie di pecore molto usate per l’abbigliamento.
  • Pelle nappa di pecore e capre incrociate usate per pelletteria, borse e calzature.
  • Pelle di vitello per alta pelletteria e stivali.
  • Pelle nappa bovina sempre ma da animali adulti e molto grandi usata principalmente per arredamento e principalmente per divani, sofà e tappezzeria di auto. Le grandi pelli bovine di nappa sono spesso tagliate a metà per le calzature o, se di migliore qualità, anche per borse pregiate.

La nappa è di buona qualità?

Le pelli di nappa sono essenzialmente molto morbide e con finiture molto leggere che mostrano tutta la grana della pelle, queste finiture sono a base di anilina senza presenza di pigmenti coprenti. Ormai però la maggior parte delle nappe morbide sono fortemente pigmentate e spesso parte del fiore più o meno levigato prima della rifinitura. Questo tipo di nappa più economica è molto usata, soprattutto per i mobili e i rivestimenti delle auto. La qualità della nappa non è quindi esattamente definibile, ma varia in base alle varie aspettative della domanda e al prezzo finale. Ovviamente, una pelle per divani pesantemente ricoperta di pigmenti e protetta per l’uso quotidiano può essere piacevole alla vista e anche più accettabile di una pelle pieno fiore all’anilina molto più delicata.

Qual è la differenza tra pelle e nappa?

Dal punto di vista della materia prima non c’è differenza, perché con poche eccezioni i pellami utilizzati sono gli stessi. Cambia l’intero processo di preparazione, concia e ingrasso. Senza entrare nei dettagli tecnici, si può dire che le pelli nappa sono molto più morbide e di spessore ridotto rispetto ad altri tipi di pelli finite.

Senza entrare nei dettagli tecnici, si può dire che le pelli nappa sono molto più morbide e di spessore ridotto rispetto ad altri tipi di pelli finite.

Lascia un commento