Blog

Se avete esaminato varie opzioni di vita per anziani, comprese le comunità di pensionamento a cura continua (CCRC, chiamate anche comunità di piano vita), probabilmente avete sentito o visto usare il termine “continuum of care”. È un concetto importante quando si tratta della varietà di servizi forniti dalle comunità per anziani, ma trovo che sia anche un termine poco chiaro per molti potenziali residenti. Quindi, scaviamo dentro e rispondiamo alla domanda comunemente posta: Cos’è un “continuum of care”?

Prima di tutto, la definizione…

Un “continuum of care” si riferisce all’intensità crescente dei servizi sanitari di cui una persona può aver bisogno con l’avanzare dell’età.

Insomma, uno spettro. A sinistra, lo spettro inizia con la vita indipendente – una persona che è più o meno autosufficiente e in grado di vivere da sola in sicurezza. Lo spettro poi progredisce verso destra per includere la cura della persona, la vita assistita, e/o la cura della memoria – questo include persone che hanno bisogno di aiuto con le attività della vita quotidiana (ADL) come vestirsi o fare il bagno, e/o hanno problemi di memoria come risultato del declino cognitivo legato all’età o a condizioni come la demenza o il morbo di Alzheimer; a seconda delle esigenze dell’individuo, può essere sicuro o meno per loro vivere da soli. Poi, all’estrema destra dello spettro ci sono le cure qualificate e l’assistenza infermieristica qualificata, per persone che hanno problemi di salute gravi o declino cognitivo e non sono più in grado di badare a se stesse.

Uno sguardo più attento alle fasi del continuum assistenziale

Vita indipendente

La vita indipendente è un’opzione per gli anziani che sono in grado di eseguire le ADL con poca o nessuna assistenza e che non richiedono un supporto medico continuo. Possono, tuttavia, aver bisogno di assistenza occasionale con le “attività strumentali della vita quotidiana” (IADL), che includono cose come la pulizia della casa o la manutenzione domestica. Grazie a tecnologie assistive sempre migliori, combinate con altri dispositivi di supporto come deambulatori, sedie a rotelle, rampe e binari, molti anziani sono in grado di rimanere nella categoria di vita indipendente più a lungo rispetto alle generazioni precedenti.

>> Correlato: Can Assistive Tech Reduce Your Senior Home Care Worries?

Assistenza personale e vita assistita

La vita assistita (chiamata anche “assistenza custodiale” o “assistenza personale”) è un servizio di assistenza non medica per persone che hanno bisogno di aiuto con una o più delle sei principali ADL: fare il bagno, continenza, vestirsi, mangiare, toilette, e/o trasferimento (camminare). Può essere necessaria anche la gestione dei farmaci. Questi servizi sono spesso forniti all’inizio a casa dell’anziano, ma quando è richiesto un livello più alto di aiuto, il trasferimento in una struttura di vita assistita può essere più pratico.

È importante notare che la vita assistita è per l’assistenza non medica. Mentre nella maggior parte dei casi, i beneficiari della vita assistita non sono in grado di vivere in modo completamente indipendente, non hanno bisogno del tipo di assistenza medica 24 ore su 24 fornita da una struttura infermieristica qualificata. Ma vale la pena notare che alcuni fornitori di vita assistita sono più attrezzati di altri per servire i residenti con esigenze di assistenza più elevate – avvicinandosi a ciò che si potrebbe trovare in una struttura di cura qualificata, ma fermandosi al tipo di servizi di assistenza medica che richiedono una licenza.

>> Chi decide se un residente di un CCRC ha bisogno di un livello più alto di assistenza?

Cura della memoria

La cura della memoria è una componente sempre più comune sia nella vita assistita che nell’assistenza qualificata, dato che sempre più anziani sono diagnosticati con demenza e morbo di Alzheimer; ci sono anche centri dedicati alla cura della memoria disponibili in alcune aree. Tipicamente, l’assistenza alla memoria è offerta in un ambiente comunitario con un livello di assistenza che aumenta con il progredire della malattia, spesso portando a un’assistenza 24 ore su 24.

Assistenza qualificata e assistenza infermieristica qualificata

Comprendendo sia servizi sanitari che riabilitativi, l’assistenza qualificata può includere cose come infermieristica, terapia fisica, terapia occupazionale e logopedia. Questo tipo di gestione, osservazione e/o valutazione del paziente è tipicamente somministrato da infermieri pratici autorizzati (LPN) e infermieri professionali autorizzati (LVN) – non di solito da infermieri registrati (RN).

Un passo avanti rispetto all’assistenza qualificata di base è l’assistenza infermieristica qualificata, che è fornita da infermieri registrati. Questi infermieri danno assistenza pratica in molti casi-eseguendo compiti come la somministrazione di farmaci per via endovenosa o facendo iniezioni.

A volte indicato come case di cura, i centri sanitari qualificati impiegano LPN, LVN, e RN. Ci sono anche fornitori di assistenza sanitaria a domicilio autorizzati che forniscono questi tipi di assistenza sanitaria e riabilitativa nelle case degli anziani.

>> Correlato: Come analizzare la qualità di un centro di assistenza sanitaria CCRC

Dove cadono le comunità di pensionamento sul continuum

Se stai considerando un trasferimento in una comunità di pensionati, è importante capire esattamente cosa stai ottenendo per i tuoi soldi. Sì, vuoi guardare i vantaggi come i servizi e la posizione, ma uno dei fattori più importanti che distingue una comunità di anziani da un’altra è quale fase o fasi lungo il continuum di cura la comunità è in grado di servire.

Alcune comunità di pensionati sono concentrate su punti specifici lungo il continuum di cura – forse è una comunità di vita indipendente, o forse è una residenza di vita assistita. Altre sono attrezzate per offrire servizi che coprono l’intero continuum. Per definizione, i CCRC rientrano in quest’ultima categoria, fornendo ai loro residenti un continuum completo di assistenza, dalla vita indipendente all’assistenza infermieristica qualificata.

I servizi progressivi offerti dai CCRC permettono ai residenti di ricevere qualsiasi livello di assistenza di cui hanno bisogno, quando ne hanno bisogno. I servizi, le comodità e lo stile di vita sono tutte considerazioni importanti, ma per molti residenti dei CCRC, è la disponibilità di un continuum di cure che è il bene più prezioso della loro comunità. Naturalmente, questo porta ad altre considerazioni importanti, come la disponibilità e la qualità dei servizi di assistenza.

Per saperne di più sui CCRC nella tua zona, comprese le informazioni sul loro continuum di servizi di assistenza, i contratti e i servizi, visita il nostro strumento di ricerca delle comunità online.

Lascia un commento