Alimentazione, allevamento e compagni d’acquario

Il pesce naso d’elefante ama risiedere nella parte inferiore delle acque fangose; quindi, la sua dieta principale comprende gli insetti e le larve che si trovano sul fondo della vasca. Alcuni degli alimenti che potete fornire al vostro naso elefante in cattività sono:

  • Bloodworms
  • Tubifex
  • Invertebrati acquatici (le larve di zanzara sono le più comuni)
  • Black Fly
  • Gamberetti della Bruna
  • Fiocchi congelati
  • Cibi artificiali

Il pesce naso d’elefante potrebbe non essere così facile da nutrire come alcuni degli altri pesci. Pertanto, è importante che ricordiate i seguenti punti quando create il piano di dieta per il vostro elephant nose:

  • Anche se il vostro pesce potrebbe non mostrare alcuna avversione quando viene alimentato con cibo congelato o artificiale, è molto importante che diate la preferenza solo a cibi vivi. Questi possono rendere il vostro pesce sano e immune a molte malattie che colpiscono comunemente i pesci d’acqua dolce.
  • I pesci naso d’elefante onnivori sono noti per mangiare il loro cibo molto lentamente. Quindi, bisogna dar loro abbastanza tempo ed essere pazienti con loro mentre completano il loro cibo. Quando vengono messi insieme a pesci aggressivi e che mangiano velocemente, i pesci naso d’elefante tendono ad angosciarsi. Questo perché ci sono alte possibilità che quei pesci aggressivi possano finire il cibo del naso d’elefante velocemente.

Siccome i pesci naso d’elefante sono specie notturne, dovete dargli il cibo appena prima o subito dopo aver spento le luci. Le luci brillanti possono disturbare i pesci e possono trovare difficile mangiare il loro cibo in un tale ambiente.

Anche se sono noti per essere un po’ aggressivi e difficili da mantenere per gli acquariofili principianti, i pesci naso d’elefante sono molto fedeli e possono essere facilmente addestrati a mangiare dalle vostre mani.

Sotto le luci basse, questo pesce può vedere e localizzare il suo cibo abbastanza facilmente, perché non solo usa i suoi occhi per vedere, ma anche un gruppo di specchi parabolici, cristalli fotonici, bastoncini e coni per un accurato avvistamento del cibo e per scopi di navigazione.

Allevamento

Fino ad oggi, non ci sono informazioni o prove disponibili per un allevamento di successo dei pesci naso di elefante in cattività. Il fatto che sia molto difficile identificare il sesso di questo pesce è una testimonianza di questo fatto. Finora, gli acquariofili esperti partono dal presupposto che quelli più larghi e rotondi sono nasi d’elefante femmina, mentre quelli stretti e lunghi sono i maschi. Tuttavia, non c’è modo di provare questa affermazione.

Per una chiara identificazione del sesso, questi pesci devono essere inviati ai laboratori e sezionati per studiare i loro organi riproduttivi in dettaglio. Con le poche informazioni disponibili, quello che possiamo dire è che i nasi elefante costruiscono un nido galleggiante. Questo nido galleggia poi lentamente nell’acqua ed è in questo luogo che si forma il primo cibo degli avannotti.

Anche se i pesci naso d’elefante maschi e femmine hanno delle firme elettriche uniche, è molto difficile identificare gli stessi quando sono nella vostra vasca. Queste firme possono essere disturbate quando si coltivano i nasi d’elefante nella vasca. Pertanto, non è possibile identificare il sesso dei pesci anche da questi segnali elettrici, che è un altro motivo per cui non è possibile allevarli in cattività.

Cura

Il pesce naso d’elefante è molto sensibile al suo ambiente. Ha bisogno della temperatura perfetta, delle giuste impostazioni di luce e di un alto grado di qualità dell’acqua per sopravvivere bene all’interno della vasca. Ecco alcuni punti da ricordare quando ci si prende cura del naso elefante e si allestisce la sua vasca.

  • La vasca che si sceglie dovrebbe essere abbastanza grande da contenere almeno 44 galloni di acqua. Se avete intenzione di ospitare anche un banco di altre specie di pesci, dovreste scegliere una vasca più grande.
  • Dovete fare attenzione all’illuminazione che scegliete. Le luci devono essere fioche perché il naso di elefante è un animale molto timido. È anche notturno, il che lo mette a disagio in condizioni di luce intensa. Qui c’è una fregatura, però! Se avete intenzione di avere altre specie di pesci nella vostra vasca, dovreste assicurarvi che la luce fioca non li disturbi in alcun modo.
  • Se gli altri pesci trovano difficile adattarsi alle condizioni di luce fioca, potete ricorrere a una di queste due soluzioni. In primo luogo, potete spostare questi pesci in vasche più luminose. Se questo non è possibile, si può ancora mantenere le luci luminose all’interno, ma piantare più piante per togliere un po’ di luminosità e dare più nascondigli ai pesci naso d’elefante.
  • La temperatura dovrebbe essere impostata a circa 26-28 gradi Celsius. Assicuratevi di mantenere una durezza media nell’acqua, perché i pesci naso di elefante sono molto sensibili all’acqua molto dura o molto morbida. L’equilibrio del pH dell’acqua dovrebbe essere sempre mantenuto tra 6,8 e 7,2 per mantenere la perfetta combinazione acido-alcalina.
  • Si dovrebbe scegliere un acquario molto piantumato con molti rifugi. Assicuratevi di avere tanti (se non di più) rifugi nella vostra vasca quanto il numero di specie di pesci presenti all’interno. Snags, piante a bassa luminosità come anubias, felci Microsorium e pietre lisce sono buone scelte di rifugi che potete scegliere.
  • Utilizzate sabbia morbida come substrato. Questo non solo renderà il naso dell’elefante confortevole, ma impedirà anche che il suo naso si ferisca quando viene premuto contro un substrato tagliente. Potreste tenere un tubo o un tronco cavo all’interno della vasca per fornire un buon nascondiglio ai pesci.
  • Assicuratevi di coprire sempre la vostra vasca con un coperchio adeguato perché i pesci naso d’elefante hanno il potenziale di saltare fuori dalla vasca, se non state attenti.
  • Dovete investire in un buon filtro esterno per togliere i nitrati, l’ammoniaca e altre sostanze chimiche nella vasca. Dovresti anche rinnovare l’acqua della tua vasca almeno una volta alla settimana. Non scendere mai a compromessi su questi due fattori, perché i nasi d’elefante sono molto sensibili alle sostanze chimiche presenti nell’acqua. Quando queste sostanze chimiche non vengono filtrate a intervalli regolari, tendono ad accumularsi sul fondo della vasca, ed è proprio qui che questi pesci risiedono!

Se sei un acquariofilo alle prime armi, devi acquisire un po’ più di esperienza nella gestione di altri pesci prima di decidere di portare a casa un pesce naso elefante. Come puoi vedere da quanto sopra, questi pesci sono molto sensibili a certi parametri. Una piccola compiacenza da parte vostra può mettere la salute di questi nasi d’elefante a grande rischio.

Malattie

I pesci naso d’elefante non sono soggetti a nessuna malattia grave, ma il fatto che sono molto sensibili li rende pesci ad alta manutenzione. Un leggero cambiamento nei farmaci, nella dieta, nell’acqua, nella temperatura, nelle piante, nelle luci, o in altri fattori minori può influenzarli in modo importante. Pertanto, è necessario consultare gli esperti e conoscere a fondo i disturbi che possono colpire i nasi elefante e i rispettivi trattamenti.

Se volete che i vostri pesci naso elefante siano sani per molto tempo, ecco alcuni suggerimenti di base ma importanti che potete includere nel vostro piano di manutenzione:

  • Assicuratevi di utilizzare un filtro potente per rimuovere le sostanze chimiche dall’acqua che si sono accumulate sul fondo della vasca.
  • Cambiare l’acqua nella vasca almeno una volta alla settimana per fornire un setup igienico per i pesci.
  • Dare sempre la preferenza al cibo vivo come insetti e vermi quando si alimentano i nasi elefante, invece di dipendere troppo da fiocchi artificiali o cibi congelati.
  • I nasi elefante possono essere abbastanza allergici ad alcune delle medicine e trattamenti di pulizia che si usano nell’acquario. Pertanto, è meglio leggere attentamente le istruzioni, prima di usarli.

Comportamento

https://www.youtube.com/watch?v=EZQtrviqgn0

Il pesce naso elefante è un pesce d’acqua dolce molto timido ma attivo. Anche se non è molto aggressivo in natura, quando viene messo insieme a uno della sua stessa specie, può diventare abbastanza feroce e attaccare il pesce più debole. Per natura, i pesci naso d’elefante si sentono a loro agio e tranquilli quando sono tenuti con un grande branco di almeno 5 a 7 specie di pesci. Più siamo meglio è, è un detto che si adatta perfettamente a questi nasi d’elefante!

Lascia un commento