Affari

Un gruppo informale può essere definito come uno in cui tre o più persone decidono, forse su una base ad hoc, di incontrarsi su un programma regolare o semi-regolare allo scopo di discutere argomenti di interesse comune, o allo scopo di impegnarsi in una particolare attività di interesse comune. Si contrappone a un gruppo formale che ha una struttura stabilita, possibilmente una gerarchia concordata che coinvolge “ufficiali” (per esempio, presidente, vice presidente, tesoriere, segretario, sergente d’armi, ecc.), e possibilmente funziona secondo regole concordate progettate per funzionare professionalmente, come le Regole di Roberts che dettano la struttura della riunione formale per assicurare l’equità e un processo democratico nel caso in cui vengano prese votazioni per decidere se impegnarsi in un nuovo tipo di attività o se fondersi con un altro gruppo con interessi sovrapposti.

I gruppi informali non sono vincolati da strutture stabilite in manuali come le Regole di Roberts, e possono o non possono operare secondo linee democratiche che coinvolgono il voto. Infatti, a seconda delle dimensioni e della natura della composizione del gruppo informale, il voto può non essere mai considerato o richiesto. Inoltre, a seconda del contesto, un gruppo informale che opera all’interno di un’organizzazione più grande, come la struttura di un’azienda o di un’agenzia, può esistere al solo scopo di permettere discussioni informali e ufficiose su come migliorare la produttività dell’organizzazione o dell’azienda, o può essere formato per permettere interazioni tra colleghi come parte di un processo di miglioramento delle comunicazioni all’interno dell’organizzazione. I gruppi informali possono esistere semplicemente per permettere agli individui con una passione condivisa per il vino, il mahjong, il poker, la politica, o virtualmente ogni altra attività che si possa pensare. La caratteristica chiave dei gruppi informali, però, è l’assenza di strutture e regole chiaramente delineate che dettino la condotta e le attività del gruppo, e molta meno enfasi sull’affluenza dei membri alle riunioni. I gruppi informali non sono propensi a passare attraverso le mozioni che sono parte integrante delle riunioni formali come richiedere la presenza di un quorum prima che le questioni possano essere risolte.

Ulteriori letture

  • http://www.rulesonline.com/

Lascia un commento